Messico: per il presidente non è necessario adottare BTC

By: Ali Raza
Ali Raza
Ali svolge un ruolo chiave nel team di notizie sulle criptovalute. Ama viaggiare nel tempo libero e gli piace… leggi di piú.
on Ott 15, 2021
  • Il presidente messicano afferma che l'adozione di Bitcoin non è necessaria in Messico.
  • Dopo l'adozione di Bitcoin da parte di El Salvador, molti paesi stanno pensando di fare lo stesso.
  • Il presidente non intende apportare modifiche alla gestione della finanza.

Poco più di un mese fa, El Salvador è diventato il primo paese al mondo ad adottare Bitcoin (BTC/USD) come moneta a corso legale, dopo che il suo presidente aveva originariamente annunciato la mossa solo due mesi prima. In tal modo, El Salvador ha fatto la storia, ma anche una forte impressione su altri paesi e sui loro leader e funzionari.

Ora, il mondo sta discutendo se altre nazioni seguiranno o meno le orme di El Salvador, e mentre alcuni sembrano farlo, il presidente del Messico si è assicurato di sottolineare che il suo paese non sarà tra loro.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il presidente del Messico condivide le sue priorità e l’adozione di BTC non è tra queste

Il presidente Andres Manuel Lopez Obrador ha recentemente parlato dell’idea di adottare BTC come moneta a corso legale, rifiutandola decisamente per il proprio Paese. Ha aggiunto che la sua amministrazione non ha intenzione di portare molta innovazione nel mondo della gestione finanziaria e che la loro posizione è che dovrebbero rimanere l’ortodossia quando si tratta di finanze.

Lopez Obrador ha inoltre sottolineato che il suo obiettivo principale è assicurarsi che i messicani abbiano buoni stipendi e che i crimini finanziari, come l’evasione fiscale, siano sradicati dal paese. Gli investimenti in criptovalute, d’altra parte, non sono necessari per finanziare il paese, ha affermato.

Questa non è la prima volta quest’anno che il Messico ha espresso una posizione negativa nei confronti delle criptovalute. A giugno, ad esempio, la banca centrale del paese ha dichiarato che le criptovalute sono off-limits per le istituzioni finanziarie. La mossa non è stata molto vantaggiosa per il miliardario del paese, Ricardo Salinas Pliego, che è un importante sostenitore delle criptovalute e non vedeva l’ora che le criptovalute si assicurassero un punto d’appoggio migliore in Messico.

Sfortunatamente, il governo del paese sembra determinato a interrompere il rafforzamento di Bitcoin nel paese. Quindi, nonostante la previsione di Alexander Hoptner, CEO di Bitmex, che almeno cinque nazioni adotteranno BTC come moneta a corso legale entro il 2022, sembra che il Messico non sarà tra queste.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money