Netflix delude sulla guida per la crescita degli abbonati

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… leggi di piú.
on Gen 20, 2022
  • Netflix prevede 2,5 milioni di nuovi abbonati netti nel Q1 rispetto al consenso FactSet di 5,8 milioni.
  • Tuna Amobi di CFRA afferma che la storia di crescita secolare a lungo termine di Netflix rimane intatta.
  • Giovedì, le azioni del colosso dello streaming sono crollate di oltre il 10% nel trading after-hour.

Giovedì le azioni di Netflix Inc (NASDAQ: NFLX) sono scese di oltre il 10% negli scambi after-hour dopo che il gigante dello streaming ha riportato ottimi risultati per il quarto trimestre, ma ha fornito una guida estremamente deludente per la crescita degli abbonati nel trimestre in corso.

Cosa rivela il rapporto sugli utili

Netflix ha affermato di aver aggiunto 8,3 milioni di nuovi abbonati pagati netti nell’ultimo trimestre, in linea con il consenso di FactSet ma leggermente al di sotto della sua stessa stima di 8,5 milioni. Per il primo trimestre, tuttavia, si aspetta solo 2,5 milioni di nuovi abbonati netti contro i 5,8 milioni nettamente superiori previsti dagli analisti.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

In una lettera agli azionisti, i dirigenti hanno affermato che la prospettiva accomodante è dovuta al fatto che non sta succedendo molto in “Netflix Originals” nel primo trimestre.

La società di produzione ha registrato un utile netto di 607 miliardi di dollari che si traduce in 1,33 dollari per azione rispetto alla cifra di un anno fa di 1,19 dollari per azione. A 7,71 miliardi di dollari, le sue vendite hanno registrato una crescita su base annua di quasi il 17%. Secondo FactSet, gli esperti avevano previsto 83 centesimi di EPS su 7,71 miliardi di dollari di vendite.

Netflix è ora scambiato a 455 dollari contro l’obiettivo di prezzo di BofA Securities di 750 dollari.

La recensione di Tuna Amobi sul rapporto sugli utili

Gli abbonati Netflix sono cresciuti notevolmente durante la pandemia nel 2020, ma la crescita è rallentata nuovamente l’anno scorso. Ha aggiunto 18,2 milioni di nuovi abbonati nel 2021 rispetto a più di quelli nella prima metà del 2020.

La società di streaming sta cercando di compensare il rallentamento della crescita degli abbonati con un aumento dei prezzi.

Aveva aumentato il costo dell’abbonamento mensile per gli Stati Uniti e il Canada nell’ottobre 2020 e lo ha fatto ancora una volta la scorsa settimana. Il piano base di Netflix nella regione ha ora un prezzo superiore a HBO Max. Sul “Rapporto di chiusura” della CNBC, Tuna Amobi della CFRA ha dichiarato:

Il rapporto mette in discussione la capacità di Netflix di sostenere il tipo di crescita che abbiamo visto nell’ultimo decennio. Sulla scia di questo aumento dei prezzi, ci si deve chiedere se finalmente stiamo iniziando a vedere una certa elasticità della domanda che sta costringendo alcuni abbonati a ritirarsi.

Sulla scia della forza “internazionale”, tuttavia, Amobi afferma che “la storia di crescita secolare a lungo termine di Netflix rimane intatta”.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money