BofA Securities: quest’anno CureVac non ha nessun vantaggio

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un giornalista di Invezz che copre i mercati azionari europei, asiatici e nordamericani. Wajeeh ha 5 anni… leggi di piú.
on Gen 21, 2022
  • BofA Securities ha declassato CureVac a "sottoperformante" e ha ridotto PT a $20.
  • Geoff Meacham non vede molte opportunità per CureVac nello spazio dei vaccini.
  • L'analista BofA afferma che anche il resto della pipeline dell'azienda non è entusiasmante.

Le azioni di CureVac NV (NASDAQ: CVAC) hanno chiuso venerdì in ribasso di quasi il 15% dopo che BofA Securities ha affermato che quest’anno non c’è molto nei libri contabili per gli azionisti della società biofarmaceutica tedesca.

Geoff Meacham ha ridotto il suo target di prezzo a $20

In una nota questa mattina, Geoff Meacham di BofA Securities ha declassato CureVac a “sottoperformante” e ha ridotto il suo obiettivo di prezzo a 20 dollari, più o meno lo stesso in cui il titolo ha aperto venerdì. In precedenza, aveva un PT di 55 dollari su CVAC.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo l’analista, i vaccini contro il COVID-19 e le terapie orali esistenti sono sufficienti per soddisfare la domanda globale, lasciando un vantaggio limitato per CureVac in questo spazio. Scrisse:

Pensiamo che ci siano minime opportunità di mercato dei vaccini che CureVac può sfruttare. Inoltre, con la recente sottoperformance di molti produttori di vaccini contro il COVID-19, riteniamo che gli investitori abbiano iniziato ad abbandonare gli scambi di vaccini contro il COVID-19.

L’azienda tedesca ha ritirato la domanda per commercializzare il suo vaccino contro il COVID di prima generazione in Europa lo scorso anno e si è impegnata nel vaccino mRNA di seconda generazione che sta sviluppando in collaborazione con GlaxoSmithKline.

Anche la pipeline non COVID di CureVac non è entusiasmante

Meacham avverte inoltre che anche il resto della pipeline della società non sembra molto promettente per il 2022, motivo per cui è improbabile che il prezzo delle azioni salga molto. Nella sua nota, ha detto:

Lo sviluppo della sua pipeline non COVID è stato più lento, passando in secondo piano rispetto a CVnCoV e CV2CoV. Con questo in mente, non pensiamo che gli aggiornamenti incrementali da CV8102 o l’avvio di studi clinici per il vaccino antinfluenzale forniscano una riduzione del rischio sufficiente per guidare un rialzo significativo.

D’altra parte, JMP Securities ha una visione completamente diversa del CVAC. Ha iniziato il titolo a “sovraperformare” questa settimana con un PT di 52 dollari o circa il 175% al rialzo.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, Capital.com
9.3/10