VIDEO: Blockchain ed elezioni | Jake Yocom-Piatt

Di:
su Nov 11, 2022
Listen to this article
  • Per le elezioni presidenziali in Brasile è stata utilizzata la blockchain per combattere la disinformazione
  • Chiacchieriamo con Jake Yocom-Piatt sul podcast Invezz su come Decred ha aiutato
  • Parliamo del futuro del voto, delle elezioni e se la blockchain potrebbe davvero fare la differenza qui

Durante la settimana elettorale negli Stati Uniti, è interessante esaminare in che modo la tecnologia potrebbe potenzialmente influire sul processo in corso.

Oggi votiamo ancora con carta e penna nella maggior parte degli stati. “Tornare a casa per votare” è una frase molto ricorrente nel mio paese d’origine, l’Irlanda, dove le persone devono tornare nei loro vari collegi elettorali per votare. Sembra decisamente uno degli ultimi settori che non cede alla rivoluzione digitale degli ultimi decenni.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Nell’ultimo episodio del podcast Invezz, mi siedo con Jake Yocom-Piatt. È Project Lead presso Decred, che ha recentemente fatto notizia per essere stato utilizzato dal presidente eletto brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva (noto come Lula) per combattere la disinformazione e le notizie false durante la campagna.

Questo è stato interessante, dato che le elezioni brasiliane sono state decise con un margine sottilissimo. Si temeva polemica all’indomani del risultato, mentre le informazioni false erano un argomento caldo prima del voto.

In quello che è stato un evento piuttosto nuovo, Lula ha inserito documenti politici sulla blockchain per aiutare a combattere la disinformazione. Abbiamo parlato di cosa significasse esattamente tutto questo e di come può aiutare.

Ma cosa risolve effettivamente la blockchain in questo caso? Pubblicando sulla chain i documenti delle polizze, questi possono essere verificati. Ma è possibile utilizzare anche piattaforme non blockchain per ottenere questo risultato? Questa è stata una delle domande principali che mi sono posto, poiché spesso è difficile nello spazio delle criptovalute definire quale sia esattamente l’utilità di un progetto.

Naturalmente, questo episodio è stato registrato nel caos dei mercati delle criptovalute. Uno dei più grandi exchange di criptovalute del mondo, FTX, è insolvente, un argomento ancora caldo mentre registravamo.

Parliamo di come questo ultimo colpo alla reputazione delle criptovalute potrebbe influenzare iniziative come questa in futuro. Chi vorrà mettere il collo in gioco e abbracciare le criptovalute quando tutto continua a crollare intorno ad esso?

Ma c’è anche una riflessione più approfondita da fare su un argomento che ha preso vita negli ultimi 10 anni: la disinformazione e l’equità elettorale. La blockchain potrebbe essere un modo per aiutare a combattere alcuni dei problemi o è solo un espediente?

Facendo un passo avanti, esiste un mondo in cui tutti votano dal proprio smartphone? La blockchain può essere utilizzata per verificare e calibrare istantaneamente i risultati? O è tutto solo un sogno irrealizzabile?

Questo e altro sulla puntata di questa settimana.

Continua la conversazione su Twitter con @InvezzPortal, @DanniiAshmore e @decredproject. Oppure visita https://decred.org/ per maggiori informazioni.

Grazie per l’ascolto, seguici e iscriviti qui: