L'inflazione core nell'area dell'euro è diminuita ad aprile: è ora di vendere l'euro?

Di:
su May 2, 2023
Listen
  • L'inflazione core dell'area dell'euro è leggermente diminuita
  • La BCE ha motivo di aumentare i tassi di interesse chiave di soli 25 punti base durante la riunione di questa settimana
  • L'euro viene scambiato con un tono ribassista

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

La prima settimana di negoziazione di maggio è intensa, nonostante sia iniziata con una vacanza. La Fed e la BCE annunceranno le loro decisioni sui tassi di interesse e la RBA in Australia ha già sorpreso i mercati con un inaspettato aumento dei tassi.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Oltre agli annunci delle banche centrali, altri dati economici sono interessanti per i trader. Ad esempio, i libri paga non agricoli negli Stati Uniti sono programmati venerdì.

Per coloro che negoziano l’euro, l’attenzione fino alla riunione della BCE prevista per giovedì era sui dati sull’inflazione di aprile. L’inflazione nell’area dell’euro è salita al 7% su base annua, ma il mercato l’aveva già scontata.

Ciò che ha sorpreso è stata l’inflazione di fondo nell’area dell’euro. È leggermente diminuito, ma tuttavia è leggermente diminuito ad aprile, dal 5,7% al 5,6%.

Non molto, ma il picco potrebbe essere raggiunto. Pertanto, è probabile che giovedì la BCE aumenterà solo di 25 punti base, poiché il calo dell’inflazione core è un segnale che i tassi più elevati si stanno facendo strada nell’economia.

BCE a muoversi più cautamente da qui

Copy link to section

Cibo, alcol e tabacco hanno avuto il tasso annuo più alto ad aprile. I beni industriali non energetici sono seguiti in seconda posizione.

Ma l’inflazione core, quella che esclude i prezzi di energia e alimentari, è diminuita. Quindi è la prova che la trasmissione da frequenze più elevate sta funzionando e che il picco potrebbe essere raggiunto.

In altre parole, è probabile che giovedì la BCE non alzerà i tassi di interesse chiave di 50 punti base, ma aumenterà solo di un quarto di punto percentuale. Pertanto, l’euro dovrebbe trovare venditori, come ha fatto oggi, quando la coppia EUR/USD è scesa da oltre 1,10 all’area 1,0950 quando l’inflazione è stata rilasciata.

Tutto sommato, i dati sull’inflazione sono ribassisti per l’euro poiché il mercato inizia a scontare un minor numero di aumenti dei tassi da parte della BCE. L’euro potrebbe scendere ulteriormente a seconda del tono che la BCE utilizzerà giovedì.

Questo articolo è stato tradotto dall'inglese con l'aiuto di strumenti AI, e successivamente revisionato da un traduttore locale.

EUR European Central Bank Federal Reserve System Reserve Bank of Australia Australasia Europa