Un rialzo dei tassi a sorpresa da parte della RBA spinge il dollaro australiano

Di:
su Jun 7, 2023
Listen
  • La RBA ha effettuato un rialzo dei tassi a sorpresa a giugno
  • Il dollaro australiano è salito, con AUD/USD che si avvicina alla resistenza orizzontale
  • La Fed aumenterà il tasso sui fondi alla riunione della prossima settimana?

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

In un momento in cui l’inflazione si sta raffreddando in Europa e quando la Federal Reserve degli Stati Uniti pensa di mettere in pausa il ciclo di rialzi dei tassi, un sorprendente rialzo dei tassi nell’altra parte del mondo mette le cose in una nuova prospettiva.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Ieri la Reserve Bank of Australia (RBA) ha alzato il cash rate di un altro 0,25% al 4,10%. Nessuno si aspettava questo rialzo, soprattutto perché un mese prima i partecipanti al mercato avevano la sensazione che la RBA fosse alla fine del ciclo di rialzi.

Sembra che non lo sia, e si potrebbe sollevare la domanda: cosa succederebbe se la Fed aumentasse la prossima settimana proprio quando il mercato crede che non lo farà?

Il recente rapporto sull’occupazione dagli Stati Uniti aveva qualcosa sia per i tori che per gli orsi. Da un lato, a maggio gli Stati Uniti hanno creato molti più posti di lavoro di quanto stimato dagli economisti. D’altra parte, il tasso di disoccupazione è salito.

Quindi è tutta una questione di imminenti dati sull’inflazione, poiché pesa la parte di stabilità dei prezzi del mandato della Fed. L’inflazione è prevista per la prossima settimana, un giorno prima della riunione del FOMC, quindi è improbabile che i mercati si muovano molto fino ad allora.

Ma il dollaro australiano si è mosso sulla notizia. Ad esempio, la coppia AUD/USD è ora due grandi cifre al di sopra dei minimi recenti e probabilmente verrà scambiata con un tono di offerta nei giorni in cui la Fed non rilascerà la sua decisione.

AUD/USD chart by TradingView

AUD/USD per spingere contro la resistenza in vista della Fed

Copy link to section

Il dollaro USA è stato venduto in modo aggressivo negli ultimi mesi del 2022. Dopo che le azioni statunitensi hanno toccato il fondo in ottobre, il rally del mercato azionario è stato accompagnato da un dollaro debole.

Pertanto, il tasso di cambio AUD/USD è stato il primo a reagire. Gli acquirenti hanno spinto la coppia da 0,62 a oltre 0,71 prima che il rally svanisse.

La successiva correzione ha portato la coppia AUD/USD al di sotto dei livelli di apertura del 2023. A questo punto, un livello sembra essere fondamentale –0,68. Questo livello ha offerto una forte resistenza in passato, nonostante diversi tentativi per superarlo.

Ma ora potrebbe essere diverso.

Il rialzo dei tassi della RBA dà al mercato il tempo di riguadagnare il terreno perduto, dato che manca ancora una settimana alla dichiarazione della Fed.

Tutto sommato, l’aumento in Australia pone la decisione della Fed in una nuova prospettiva. Se la Fed si ferma, il tasso di cambio AUD/USD dovrebbe superare il livello di resistenza orizzontale di 0,68.

Questo articolo è stato tradotto dall'inglese con l'aiuto di strumenti AI, e successivamente revisionato da un traduttore locale.

AUD Federal Reserve System Reserve Bank of Australia USA Australasia Forex Nord America