Ad

Offerta totale di stablecoin ai minimi da due anni in un contesto di esodo di capitali

Di:
su Sep 14, 2023
Listen
  • L'offerta totale di stablecoin in circolazione ammonta a 125 miliardi di dollari, il minimo degli ultimi due anni
  • Il crollo delle criptovalute lo scorso anno e l’aumento dei rendimenti del trading hanno risucchiato capitali dal sistema
  • Hanno contribuito anche il crollo di TerraUSD, la chiusura normativa di BinanceUSD e i problemi bancari dell’USDC

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

L’esodo di capitali fuori dal settore delle criptovalute negli ultimi due anni può essere ben riassunto esaminando il mercato delle stablecoin.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Dato il ruolo centrale delle stablecoin nella liquidità dell’ecosistema, essendo la via principale attraverso la quale gli investitori entrano ed escono dalle criptovalute, il calo dell’offerta totale la dice lunga. Il grafico seguente mostra che l’offerta totale è ora al minimo di due anni, per un totale di 125 miliardi di dollari.

La capitalizzazione di mercato ha raggiunto il picco di 188 miliardi di dollari prima della crisi di Terra nel maggio 2022, il che significa che le stablecoin sul mercato sono scese di un terzo negli ultimi 16 mesi. L’effetto della brusca evaporazione della stablecoin UST può essere visto chiaramente nel grafico sopra. Inoltre, è anche evidente che da allora l’offerta totale è costantemente diminuita.

Al di là delle difficoltà nel settore delle criptovalute, il macroambiente è stato parte integrante del declino. La stretta politica monetaria attuata sulla scia dell’inflazione dilagante ha fatto sì che i tassi siano aumentati da quasi zero a oltre il 5%.

Con i Buoni del Tesoro che improvvisamente offrono rendimenti consistenti, l’investimento più sicuro al mondo appare comprensibilmente molto più allettante. Allo stesso tempo, l’attrattiva relativa delle stablecoin e dei vari prodotti che generano rendimenti in criptovaluta è diminuita.

Il declino continua nel 2023

Copy link to section

Il pullback è lo stesso in tutta la sfera degli investimenti. Basta guardare al mercato azionario, con l’indice S&P 500 che ha perso il 20% lo scorso anno registrando il suo peggior rendimento dal 2008. Ciò che è interessante è che il calo dell’offerta di stablecoin è continuato per tutto il 2023. Ciò nonostante una ripresa degli asset rischiosi, compreso sia il mercato azionario che le criptovalute.

Indica altre questioni. Nello stesso momento in cui i rendimenti del trad-fi sono aumentati così bruscamente, abbiamo visto l’esatto opposto nella DeFi. I rendimenti elevatissimi hanno attirato molti verso questo mercato durante la pandemia, ma questi si sono rivelati insostenibili, esacerbando il deflusso che sarebbe già avvenuto a causa della traiettoria dei tassi trad-fi.

A parte Tether, che ha mostrato una notevole resilienza con la sua quota di mercato salita ai massimi storici, le principali stablecoin sono state tutte intaccate. Premi “riproduci sequenza temporale” nel grafico sottostante per vedere il calo negli ultimi due anni.

Va notato che, sebbene la crisi di Terra sia stata di gran lunga l’evento più sismico che abbia colpito il mercato delle stablecoin, negli ultimi due anni si sono verificati altri incidenti che hanno avuto un impatto sul settore.

A febbraio, BUSD con il marchio Binance ha chiuso i battenti e il suo emittente Paxos, con sede a New York, è stato costretto ad abbandonare il conio della moneta a causa delle leggi sui titoli. La liquidazione di BUSD è stata graduale e in gran parte priva di eventi, ma la perdita di un’importante stablecoin e la maggiore preoccupazione normativa non sono certo state di aiuto.

La seconda stablecoin più grande del mondo, USDC, ha vissuto un episodio più drammatico a marzo. 3,3 miliardi di dollari delle riserve a sostegno della stablecoin, equivalenti all’8% dell’offerta totale circolante all’epoca, erano detenuti nella Silicon Valley Bank, improvvisamente crollata.

Il panico ha travolto il mercato, con il tasso di cambio sceso fino a 88 centesimi. Alla fine, l’amministrazione statunitense è intervenuta per garantire i depositi e l’ancoraggio è stato rapidamente ripristinato.

Anche se Tether è stato ben posizionato per risucchiare parte del capitale in fuga da queste stablecoin, non lo ha catturato tutto: il resto ha semplicemente lasciato completamente lo spazio.

È stata l’entità del danno all’intero ecosistema crittografico, così come le difficoltà della DeFi, che hanno davvero portato al calo del mercato delle stablecoin, piuttosto che ai suddetti intoppi (e in termini crittografici, questo è tutto ciò che sono stati) per USDC e BUSD. Anche le preoccupazioni normative non hanno aiutato e, oltre alla paura suscitata dall’incidente SVB, sono un fattore dietro l’aumento della quota di mercato di Tether a scapito dell’USDC negli ultimi sei mesi (USDC ha sede negli Stati Uniti mentre USDT è europeo)..

Con l’offerta di stablecoin ai minimi da due anni, sarà interessante monitorarne il futuro. Ciò è particolarmente vero ora che ci avviciniamo alla fine del ciclo di inasprimento. Inoltre, gli sviluppi normativi nelle ultime settimane sono sembrati favorevoli per le criptovalute, con Grayscale che ha vinto una causa storica contro la SEC e gli ETF spot su Bitcoin sembrano finalmente avvicinarsi.

Se le criptovalute si riprendessero sostanzialmente, ci si aspetterebbe che la capitalizzazione di mercato delle stablecoin aumentasse ancora una volta. D’altra parte, l’incertezza rimane elevata e i prezzi sono già aumentati in modo significativo quest’anno, ma la liquidità, il volume e l’offerta di stablecoin sono stati tutti soppressi.

Questo articolo è stato tradotto dall'inglese con l'aiuto di strumenti AI, e successivamente revisionato da un traduttore locale.

Ad

Cerchi dei segnali di trading per criptovalute, forex e titoli facili da seguire? Semplifica il processo di trading copiando i trader professionisti del nostro team. Risultati consistenti. Registrati oggi su Invezz Signals™.

0/10
Learn more
Binance Dai Federal Reserve System Terra Terra Classic Tether USA USD Coin Blockchain Crypto