USD/RUB: prospettive per il rublo mentre la Fed e la banca centrale della Banca di Russia divergono

Di:
su Dec 18, 2023
Listen
  • La coppia USD/RUB è rimasta in un range ristretto la scorsa settimana.
  • La Federal Reserve e la Banca di Russia si sono divergenti nelle decisioni finali dell’anno.
  • La Fed ha lasciato i tassi invariati mentre la BoR li ha nuovamente aumentati.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

Il tasso di cambio USD/RUB è rimasto in un intervallo ristretto mentre gli operatori riflettevano sulle divergenti decisioni sui tassi della Federal Reserve e della Banca di Russia. Lunedì mattina la coppia veniva scambiata a 90,42, molto al di sotto del massimo da inizio anno di 102,53.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Divergenza tra la Fed e la banca centrale russa

Copy link to section

La Federal Reserve ha rilasciato dichiarazioni divergenti di politica monetaria la scorsa settimana. Negli Stati Uniti la Federal Reserve ha deciso di lasciare i tassi di interesse invariati tra il 5,25% e il 5,50%.

La Fed ha inoltre segnalato che effettuerà tre tagli dei tassi nel 2024. Alcuni analisti ritengono che la banca effettuerà più di tre tagli nel 2024 man mano che l’economia rallenterà. Tuttavia, alcuni analisti non vedono la necessità di tagli dei tassi nel 2024 poiché l’economia è ancora forte.

La banca centrale russa si è invece mossa nella direzione opposta. Ha deciso di aumentare i tassi di 100 punti base, portandoli al 16%, e ha avvertito che rimarranno a un livello elevato per un po’.

Ha aumentato i tassi negli ultimi tre incontri nel tentativo di aumentare il valore del rublo russo e raffreddare un’economia che si sta surriscaldando. La banca ha ottenuto un certo successo in questo senso poiché il rublo ha guadagnato oltre l’11% dal suo punto più basso quest’anno.

Ci sono segnali che l’economia russa sta andando bene anche dopo la guerra in Ucraina continua. Il tasso di disoccupazione è sceso al 2,8%, molto inferiore al tasso statunitense del 3,7%. Questo tasso è sceso poiché molte aziende russe hanno aumentato i propri investimenti nel tentativo di finanziare la guerra.

I dati più recenti hanno mostrato che la produzione industriale del paese è aumentata del 5,3% in ottobre, aiutata dalla robusta produzione di droni. Inoltre, il paese sta ancora vendendo petrolio al di sopra del prezzo massimo di 60 dollari poiché è riuscito a trovare acquirenti asiatici come India e Cina.

Analisi tecnica USD/RUB

Copy link to section
USD/RUB

Grafico USDRUB di TradingView

Il tasso di cambio da USD a RUB è stato sotto pressione dopo che la coppia ha formato un modello double-top a 102,35. Si è poi spostato sotto la scollatura di questo modello a 91,63, il punto più basso del 17 agosto. La coppia ha poi testato nuovamente questo livello, il che è un segno positivo.

Si è anche spostato al di sotto delle medie mobili esponenziali (EMA) a 50 e 25 giorni, il che è un segnale ribassista. Il Relative Strength Index (RSI) è scivolato verso il basso. Pertanto, le prospettive per la coppia sono ribassiste, con il prossimo punto da tenere d’occhio che è 86,99, il punto più basso di novembre.

Questo articolo è stato tradotto dall'inglese con l'aiuto di strumenti AI, e successivamente revisionato da un traduttore locale.

RUB USD Forex Trading Tips