Apple deve affrontare seri problemi con le nuove regole tecnologiche dell’UE, afferma Margrethe Vestager

Di:
su Jun 18, 2024
Listen
  • A marzo, la Commissione Europea ha iniziato a indagare su Apple, Alphabet e Meta nell’ambito del DMA.
  • Se trovata in violazione delle regole DMA, Apple potrebbe incorrere in multe fino al 10% del suo fatturato annuo mondiale totale.
  • Mentre Vestager si prepara a lasciare il suo incarico, l’UE continua a portare avanti diverse indagini di alto profilo.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

Secondo la commissaria europea alla concorrenza Margrethe Vestager, Apple ha riscontrato problemi significativi nell’ambito del vasto Digital Markets Act (DMA) dell’Unione europea.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Questa legislazione, volta a regolamentare le aziende Big Tech, ha messo Apple sotto esame per pratiche potenzialmente non conformi.

Avviata indagine su Apple, Alphabet e Meta

Copy link to section

A marzo, la Commissione Europea ha iniziato a indagare su Apple, Alphabet e Meta nell’ambito del DMA.

L’indagine si è concentrata su diverse preoccupazioni, in particolare se Apple stesse impedendo alle aziende di informare gli utenti su alternative più economiche per prodotti o abbonamenti al di fuori dell’App Store.

Le osservazioni di Vestager sui problemi di Apple

Copy link to section

Vestager ha espresso sorpresa per i sospetti di non conformità da parte di Apple.

“Abbiamo una serie di problemi con Apple, li trovo molto seri.”

Vestager ha sottolineato l’importanza della conformità, soprattutto considerando l’importante business condotto attraverso l’App Store di Apple e i meccanismi di pagamento.

Possibili accuse e multe per Apple

Copy link to section

Il Financial Times ha riferito che Bruxelles si sta preparando ad accusare Apple ai sensi della DMA, anche se queste accuse sarebbero preliminari. Apple potrebbe intraprendere azioni per rispondere alle preoccupazioni dei regolatori.

Se trovata in violazione delle regole DMA, Apple potrebbe incorrere in multe fino al 10% del suo fatturato annuo mondiale totale.

Il track record di Vestager e i piani futuri

Copy link to section

Nel corso del suo mandato decennale, Vestager ha dato priorità al contenimento del potere delle grandi aziende tecnologiche per garantire una concorrenza leale all’interno dell’UE. Ha supervisionato indagini significative su aziende come la società madre di Google, Alphabet, che hanno comportato multe per miliardi di dollari.

Le indagini in corso, inclusa un’indagine antitrust sulle pratiche di raggruppamento di Microsoft, continuano mentre si prepara a lasciare l’incarico.

Vestager ha riflettuto sul suo mandato, affermando che non vede l’ora di riposarsi dopo i suoi 10 anni “ipercarichi”.

“Potrei dormire per un mese o giù di lì perché sono stati 10 anni ipercarichi”, ha detto, indicando la sua preparazione per un nuovo capitolo.

Implicazioni più ampie per la Big Tech

Copy link to section

La DMA, entrata in vigore all’inizio di quest’anno, mira a regolamentare le principali aziende tecnologiche per favorire la concorrenza e proteggere i consumatori.

La legge impone a queste società di rispettare varie norme volte a prevenire abusi di mercato e garantire pratiche commerciali corrette.

Controllo dell’influenza del mercato delle Big Tech

Copy link to section

Le indagini su Apple, Alphabet e Meta sottolineano l’impegno dell’UE nel regolare l’influenza delle Big Tech.

I risultati di queste indagini potrebbero creare precedenti significativi sul modo in cui le aziende tecnologiche operano all’interno dell’UE, portando potenzialmente a normative e controlli più rigorosi.

Indagini in corso e future

Copy link to section

Mentre Vestager si prepara a lasciare il suo incarico, l’UE continua a portare avanti diverse indagini di alto profilo.

Questi includono l’esame del raggruppamento di Teams da parte di Microsoft con prodotti Office e altre potenziali violazioni antitrust. La continuità di questi sforzi indica un’attenzione costante al mantenimento dei mercati competitivi e al contenimento delle pratiche monopolistiche.

Mentre Apple affronta le sfide poste dal Digital Markets Act, il settore tecnologico in generale osserva da vicino.

I risultati di queste indagini potrebbero rimodellare il panorama normativo per le società tecnologiche che operano all’interno dell’Unione Europea.

Con potenziali multe e cambiamenti significativi all’orizzonte, l’esperienza di Apple funge da caso di studio critico nel rapporto in evoluzione tra Big Tech e autorità di regolamentazione.

Questo articolo è stato tradotto dall'inglese con l'aiuto di strumenti AI, e successivamente revisionato da un traduttore locale.

Alphabet (GOOGL) Apple Meta Platforms Inc Mondo