Ad

XRP, Ondo, ENS le uniche monete in piedi mentre Bitcoin e altcoin sanguinano

Di:
su Jun 18, 2024
Listen
  • Il ridotto interesse per gli ETF spot su Bitcoin e i successivi deflussi probabilmente innescano il crollo del mercato di oggi.
  • XRP, ENS e ONDO si distinguono nel contesto del declino del mercato.
  • L’aumento dell’attività suggerisce prospettive di prezzo positive per XRP.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

Nonostante sia sceso del 4% negli ultimi 30 giorni, l’XRP di Ripple si distingue tra i tre asset non stablecoin che mantengono uno slancio positivo. Oltre a Ripple (XRP), le altre monete in verde oggi sono Ondo ed Ethereum Name Service (ENS).

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Mentre Bitcoin e le altre principali altcoin si trovano ad affrontare flessioni significative, XRP è riuscita a superare i livelli di resistenza, suggerendo un potenziale per un’ulteriore crescita.

In questo articolo, analizziamo la recente performance di mercato di XRP, esaminando i fattori che contribuiscono alla sua resilienza ed esplorando le prospettive rialziste della criptovaluta.

Massacro del mercato delle criptovalute

Copy link to section

Oggi, al momento della stesura di questo articolo, la capitalizzazione totale del mercato delle criptovalute è scesa a 2,36 trilioni di dollari, segnando un calo del 2,03% in sole 24 ore.

Le principali altcoin come zkSync (ZK), Core (CORE), Fantom (FTM), Worldcoin (WLD) ed Ethena (ENA) sono state le più colpite, crollando rispettivamente del 24,85%, 16,01%, 14,91%, 14,61% e 13,60%. .

In particolare, la maggior parte delle prime dieci criptovalute, incluso Bitcoin (BTC), è scesa di circa il 10% nelle ultime 24 ore.

Anche se non esistono catalizzatori chiari per l’attuale calo del mercato, analisti e ricercatori hanno suggerito che il ridotto interesse per gli Exchange Traded Funds (ETF) spot di Bitcoin potrebbe essere un fattore che contribuisce.

I dati di Farside Investors hanno indicato deflussi da questi ETF in cinque degli ultimi sei giorni di negoziazione. Questo modello di flussi negativi di ETF BTC potrebbe aver innescato la liquidazione di posizioni lunghe con leva finanziaria in Bitcoin, Ethereum e Dogecoin, esacerbando il declino del mercato.

Il prezzo di XRP sale di oltre il 2%

Copy link to section

Nonostante la flessione generale del mercato, XRP ha mostrato segnali promettenti di una rottura al rialzo. Lunedì, il prezzo XRP ha superato il livello di resistenza giornaliero di 0,499 dollari, chiudendo in rialzo del 3,2%. Oggi, martedì, XRP ha continuato a salire, attestandosi a 0,507 dollari al momento della stesura di questo articolo, in rialzo del 2,15% al momento della stesura.

I dati on-chain suggeriscono un aumento dell’attività XRP secondo i dati di xrpscan, che in genere è un indicatore positivo per i futuri movimenti dei prezzi.

Attualmente, XRP deve affrontare una resistenza a 0,50 dollari, la sua media mobile esponenziale (EMA) a 50 giorni. Se il prezzo trovasse supporto intorno a 0,499$ e riuscisse a superare l’EMA a 50 giorni, potrebbe salire a 0,532$, il massimo precedente del 5 giugno.

XRPUSDT price chart screenshot

Un ulteriore slancio rialzista potrebbe spingere XRP a 0,581 dollari, segnando un ritracciamento del 50% dall’intervallo compreso tra 0,419 e 0,744 dollari osservato tra l’11 marzo e il 13 aprile.

Tuttavia, è importante notare il punto di invalidazione ribassista. Una chiusura giornaliera della candela inferiore a 0,450 dollari annullerebbe la tesi rialzista, portando potenzialmente a un calo fino al minimo del 13 aprile di 0,419 dollari.

Questo articolo è stato tradotto dall'inglese con l'aiuto di strumenti AI, e successivamente revisionato da un traduttore locale.

Bitcoin Dogecoin Ethereum UK USA USD XRP Mondo