Il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti sostiene che i prezzi alla produzione sono aumentati meno del previsto a dicembre

Di:
su Jan 16, 2020
Aggiornato: Sep 9, 2020
Listen
  • Il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti dice che i prezzi alla produzione sono aumentati dello 0,1% a dicembre.
  • Gli analisti si aspettavano un aumento dello 0,2% del PPI statunitense il mese scorso.
  • La crescita annua del PPI nel 2019 è stata dell'1,3%, la più debole dal 2015.
  • L'indice PCE di base per il mese di dicembre sarà rivelato verso la fine del mese.
  • I trader sono interessati allo scenario post Phase One volto all'elaborazione di strategie future.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

Il Dipartimento del Lavoro ha annunciato mercoledì l’indice dei prezzi alla produzione (PPI) degli Stati Uniti. Il rapporto, al di là delle aspettative, ha visto l’indice del dollaro USA scendere leggermente nel corso della giornata.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Martedì scorso, il dipartimento aveva rivelato che i prezzi al consumo statunitensi avevano registrato un aumento marginale a dicembre. I dati hanno anche fornito un quadro dell’inflazione più contenuta del previsto, nonostante un tasso di disoccupazione notevolmente basso negli Stati Uniti, che recentemente si è avvicinato al minimo storico di 50 anni. L’espansione economica, come da dati precedenti, ha anche iniziato il suo 11° anno, che segna la più lunga della storia degli Stati Uniti.

Il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha annunciato il PPI di dicembre allo 0,1%.

Copy link to section

I dati di mercoledì hanno evidenziato che il PPI di dicembre è aumentato dello 0,1%. A novembre l’indice era rimasto invariato (0,0%), dopo di che gli analisti avevano anticipato che i prezzi alla produzione sarebbero saliti dello 0,2% nel mese di dicembre. I dati riportano anche il guadagno del PPI nell’arco degli ultimi 12 mesi conclusosi a dicembre all’1,3%. Il dato è stato limitato all’1,1% a novembre. Il guadagno annuo dell’1,3% nel 2019 è stato il più debole dal 2015. La crescita annua dell’1,3% del PPI statunitense, tuttavia, corrisponde alle previsioni dell’esperto.

Escludendo le componenti energetiche e alimentari note per la loro volatilità, l’indice ha comunque registrato un incremento dello 0,1% a dicembre, dopo non aver registrato alcuna variazione a novembre. Sul fronte core-PPI, il Dipartimento del Lavoro ha dichiarato una crescita annua dell’1,5% nel 2019, la più debole dal 2015.

La Federal Reserve statunitense ha attualmente un obiettivo annuale di inflazione del 2%. Per prendere decisioni di politica monetaria, la FED si basa in larga misura sull’indice dei prezzi delle spese per consumi personali (PCE). Su base annua, il PCE ha registrato un aumento dell’1,6% a novembre. I dati di dicembre dovrebbero essere resi noti verso la fine del mese.

Altri dati economici significativi degli Stati Uniti rilasciati di recente

Copy link to section

Altri dati economici significativi per gli Stati Uniti che sono stati recentemente annunciati includono la decisione della Federal Reserve americana di mantenere i tassi invariati nella riunione di dicembre e l’accenno all’estensione della stessa strategia fino al 2020. La banca ha previsto che l’inflazione rimarrà contenuta quest’anno. Ha inoltre aggiunto che il tasso di disoccupazione statunitense è attualmente al minimo storico del 3,5%, mentre la crescita annuale dei salari è ancora scesa al di sotto del 3% a dicembre.

Il mercato Forex non ha reagito con aggressività ai dati economici di mercoledì, in quanto i trader hanno continuato a mantenere la loro attenzione sull’accordo commerciale post Phase One tra gli Stati Uniti e la Cina al fine di elaborare le loro strategie future.

Ad

Cerchi dei segnali di trading per criptovalute, forex e titoli facili da seguire? Semplifica il processo di trading copiando i trader professionisti del nostro team. Risultati consistenti. Registrati oggi su Invezz Signals™.

0/10
Learn more
USD Forex