I titoli UK crollano appena il PM Johnson è risultato positivo al Coronavirus

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Mar 29, 2020
  • FTSE 100 perde il 5,3% appena il Primo Ministro del Regno Unito, Boris Johnson, ha annunciato di essere positivo al Coronavirus.
  • L'indice FTSE 250 UK Mid Cap è sceso del 4% nella giornata di venerdì.
  • Wall Street ha seguito la stessa tendenza al ribasso nonostante la firma di Trump del finanziamento da 1,61 miliardi di sterline.

Dopo aver contagiato circa 14.500 persone e causato oltre 740 morti nel Regno Unito, lo scorso venerdì il Coronavirus ha colpito anche il governo britannico, in quanto il primo ministro Boris Johnson è risultato positivo al virus. La notizia ha suscitato ulteriori timori nell’indice azionario di riferimento del Regno Unito, che in seguito ha registrato un volume di scambi notevolmente inferiore.

L’indice britannico FTSE 100 blue-chip ha recuperato per tre giorni di fila grazie all’ottimismo delle misure aggressive adottate dalla banca centrale e dal governo per attutire il colpo economico del Coronavirus. Tuttavia, a causa delle notizie di venerdì che hanno scosso i media britannici, l’indice è sceso del 5,3% nel giro di poche ore.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il premier Johnson ha annunciato il suo auto-isolamento a Londra venerdì scorso, ma ha ribadito che continuerà a guidare il Paese nella risposta alla pandemia in forte crescita.

Il Governo Britannico offre sussidi ai lavoratori autonomi

Tra le aziende che hanno contribuito ulteriormente al declino di venerdì c’è anche la catena d’abbigliamento Next (NASDAQ:NEXT) che ha perso l’11% del mercato azionario dopo la chiusura del suo store online. Carnival Corp (NYSE:CCL) ha registrato un massiccio calo del 21% temendo che lo stimolo senza precedenti degli Stati Uniti, pari a 1,61 miliardi di sterline, non offra aiuti alle compagnie di crociera non registrate negli Stati Uniti.

Nella dichiarazione di giovedì, il governo britannico ha annunciato anche i suoi piani per il lancio di una sovvenzione tassabile per sostenere i lavoratori autonomi durante la crisi del Coronavirus.

Il recente ordine di chiusura da parte del governo ha gravato molto sulle azioni dei costruttori edili come Taylor Wimpey (LON:TW) che ha perso il 9% e Persimmon (LON:PSN) che è scesa dell’11% nel mercato azionario. Anche il più grande costruttore immobiliare del Regno Unito, Redrow (LON:RDW), ha registrato un calo dell’8,6% dopo l’annuncio, e ora sta è in trattativa con 6 istituti bancari diversi al fine di ottenere ulteriori finanziamenti per sopravvivere alla pandemia. L’homebuilder ha anche detto di aver fatto richiesta di sostegno finanziario attraverso il programma della BoE (Banca d’Inghilterra).

L’indice FTSE 250 UK Mid Cap scende del 4% nella giornata di venerdì

L’indice FTSE 250 UK Mid Cap, d’altra parte, ha subito un calo più contenuto pari al 4% a causa della Provident Financial (LON:PFG), che ha subito un calo del 13% in quanto ha ritirato la sua guidance finanziaria per il 2020 e ha sospeso le visite faccia a faccia per ridurre al minimo il rischio di diffusione del virus. Anche la Royal Mail (LON:RMG) ha perso il 18% in quanto ha rinviato i suoi piani di risanamento a causa della crisi sanitaria in corso.

Anche Wall Street ha seguito il trend al ribasso di venerdì, registrando incrementi temporanei dopo la firma del Presidente Trump per l’approvazione dello stimolo da 1,61 miliardi di sterline, ma perdendoli poco dopo.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money