Intel pompa più di 100 milioni di sterline in 11 start-up

By: Auther Bett
Auther Bett
Auther V. Bett, dottore commercialista, ha iniziato a scrivere sul mercato finanziario e contabile nel 2016. I suoi interessi… read more.
on Mag 18, 2020

Intel Corporation (NASDAQ: INTC) ha annunciato la sua tranche di investimenti di start-up: 108 milioni di sterline (132 milioni di dollari) elargiti a 11 aziende. Gli accordi parlano dell’impegno del venture capitalist nel coltivare le attività basate sulla tecnologia, tra cui la progettazione di chip, l’intelligenza artificiale e il computing autonomo.

Sebbene Intel Capital cerchi di operare in modo indipendente dalla società madre, non ha rinunciato a utilizzare la forza di Intel per sfruttare le relazioni e ad espandersi attraverso fusioni e acquisizioni. Solo pochi giorni fa, la VC ha acquisito Moovit, una start-up israeliana che analizza il traffico urbano e fornisce avvertimenti agli automobilisti. Tuttavia, nonostante le tensioni, Intel sembra sempre resistere senza problemi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

In una dichiarazione, il vicepresidente senior di Intel e presidente di Intel Capital Wendell Brooks ha osservato: “Intel Capital identifica e investe in start-up innovative che lavorano per migliorare il nostro modo di lavorare e di vivere”. Ciascuno dei nostri recenti investimenti sta spingendo i confini in aree quali l’IA, l’analisi dei dati, i sistemi autonomi e l’innovazione dei semiconduttori”.

“Intel Capital è entusiasta di lavorare con queste aziende mentre affrontiamo insieme le attuali sfide mondiali e guidiamo insieme una crescita sostenibile e a lungo termine”.

La serie di accordi arriva in un momento in cui gli investitori sono preoccupati per il futuro dell’investimento di venture investing a causa del rallentamento dell’economia, aggravato dalla pandemia del Coronavirus.

Nuovi investimenti

Ma Intel sembra sempre ben focalizzata sul futuro, poiché prevede di investire da 250 milioni di sterline a 330 milioni di sterline in più entro la fine del 2020. Le undici start-up che hanno già ricevuto i 100 milioni di sterline includono Anodot, un’applicazione per il monitoraggio delle prestazioni aziendali e delle incidenze sui clienti (somma investita 28,9 milioni di sterline); Astera Labs, un’azienda di soluzioni di connettività (somma investita 5 milioni di sterline); Axonne, che ha sviluppato la connettività ad alta velocità per le auto connesse (somma investita 7,4 milioni di sterline); Hypersonix, che utilizza grandi dati per prevedere la domanda per la vendita al dettaglio, l’ospitalità e l’e-commerce (somma investita 9,5 milioni di sterline); KFBIO, un’azienda biotecnologica (somma investita 11 sterline.7 milioni di sterline); Lilt, un’azienda di IA (somma investita 20,7 milioni di sterline); MemVerge, un’azienda che aiuta a implementare applicazioni pesanti e incentrate sui dati (somma investita 102,9 sterline); ProPlus Electronics, un’azienda di automazione della progettazione elettronica (somma investita: sconosciuta); Retrace, un’azienda di dati dentali (somma investita: sconosciuta); Spectrum Materials, fornisce gas e altri materiali ai produttori di semiconduttori (somma investita: sconosciuta); e Xsight Labs, un’azienda di progettazione di chipset (somma investita: sconosciuta).

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro