USD/MXN: il paso sale per i bassi prezzo del petrolio e i dati delle vendite al dettaglio

Di:
su Mag 23, 2020
  • La coppia USD/MXN è cresciuta oggi, con gli investitori hanno reagito al crollo dei prezzi del greggio.
  • I dati hanno evidenziato una contrazione delle vendite al dettaglio a marzo, mentre l'inflazione è rallentata.
  • Anche altre valute petrolifere come il dollaro canadese e il peso messicano si sono indebolite.

La coppia USD/MXN è cresciuta di oltre 40 punti base in quanto gli investitori hanno reagito al calo dei prezzi del greggio e alla debolezza delle vendite al dettaglio.

Mexican peso
USD/MXN aumenta poiché il petrolio greggio e le vendite al dettaglio deludono

USD/MXN aumenta con il crollo del prezzo del petrolio

Il Messico è uno dei maggiori produttori di petrolio greggio del mondo: produce più di 2,4 milioni di barili di petrolio ogni giorno, il che lo rende il 17° maggiore produttore di petrolio al mondo. La maggior parte di questo petrolio, circa 1,23 milioni di barili, viene esportata apportando preziose valute estere nel Paese. Anche il settore energetico dà lavoro a migliaia di persone in Messico.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Esiste quindi una stretta correlazione tra i prezzi del petrolio e il peso messicano. Il peso messicano è diminuito quest’anno di oltre il 22% rispetto al dollaro. Questo è in parte dovuto al calo a due cifre del prezzo del petrolio.

Oggi, la coppia USD/MXN è cresciuta di oltre lo 0,40% proprio per il crollo del prezzo del petrolio. Gli analisti attribuiscono il calo alle tensioni in corso tra Stati Uniti e Cina. Anche la decisione della Cina di rimuovere l’obiettivo del PIL ha contribuito al crollo.

Gli analisti ritengono che l’economia cinese si contrarrà più rapidamente del previsto, poiché il Paese sta abbandonando o frenando i suoi investimenti in infrastrutture. Allo stesso modo, il nuovo conflitto con gli Stati Uniti influenzerà la domanda perché influisce sulla crescita economica.

Ieri, anche altre valute legate al petrolio come il dollaro canadese, il peso messicano e il rublo russo hanno perso valore.

Il peso messicano crolla dopo i deboli dati delle vendite al dettaglio

La coppia USD/MXN è cresciuta anche a causa della debolezza dei dati di vendita al dettaglio messicani. I dati dell’ufficio statistico hanno mostrato che a marzo le vendite al dettaglio sono calate dello 0,8%. Le vendite sono calate dell’1,3% su base annua dopo l’espansione del 2,5% del mese precedente. Secondo l’ufficio, questa è stata la peggiore performance dal febbraio 2019. A peggiorare la situazione arriva la notizia che questi dati non includono il mese di aprile, quando il Paese ha attuato il lockdown generale.

Il Messico non è l’unico Paese in cui le vendite al dettaglio sono diminuite. Secondo l’Office of National Statistics (ONS), le vendite al dettaglio nel Regno Unito a maggio sono calate senza precedenti. La stessa tendenza si è verificata in Giappone e in Europa.

Anche il Messico soffre di una bassa inflazione. Secondo INEGI, l’indice dei prezzi al consumo è aumentato di appena lo 0,30% nella prima settimana di febbraio. Il CPI di base è salito dello 0,30%. Il dipartimento ha attribuito i dati sull’inflazione all’aumento dei prezzi delle merci pari allo 0,36%, mentre i prezzi dei servizi sono aumentati dello 0,12%. Inoltre, i prezzi dei prodotti agricoli sono aumentati del 2,3% mentre quelli dell’energia sono diminuiti dell’1,20%.

Prospettive tecniche USD/MXN

USD/MXN
Previsione tecnica USD/MXN

L’USD/MZN è quotato a 22,9387, che è inferiore alla media annuale di 25,7585. Sul grafico giornaliero, la coppia è stata in costante calo negli ultimi quattro giorni, mentre gli investitori hanno applaudito l’aumento dei prezzi del petrolio. Il prezzo ha superato anche l’EMA a 50 giorni, ma rimane al di sopra dell’EMA a 100 giorni.

Inoltre, il prezzo è lungo il livello di ritracciamento di Fibonacci al 38,2%. Pertanto, la tendenza al ribasso rimarrà fino a quando il prezzo si muoverà al di sotto del livello di Fibonacci al 38% a 23,000. D’altra parte, un movimento al di sopra del 23.6% di ritracciamento a 24,000 invaliderà questa tendenza.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money