Le vendite sottostanti di Kingfisher nel Q2 sono aumentate del 21,6%

Scritto da: Wajeeh Khan
Luglio 22, 2020
  • Kingfisher afferma che le vendite sottostanti sono aumentate del 21,6% nel Q2.
  • Le vendite digitali del rivenditore di articoli per la casa sono aumentate del 225,2% a giugno.
  • La società UK si aspetta che la performance del Q1 sia più forte rispetto all'anno scorso.

Kingfisher (LON: KGF) ha dichiarato mercoledì che le sue vendite di base nel secondo trimestre sono aumentate del 21,6% grazie alla maggiore domanda di prodotti per il giardinaggio e il fai da te durante l’epidemia di COVID-19. Grazie alla sua performance trimestrale positiva, l’azienda si aspetta ora che l’utile di base del primo semestre sia più forte rispetto all’anno scorso.

Le azioni della società hanno aperto mercoledì in rialzo del 6% e sono salite di un altro 4% sul mercato aperto. Con 251 penny per azione, Kingfisher è attualmente in rialzo di circa il 15% rispetto allo scorso anno nel mercato azionario, dopo aver recuperato da un minimo di 124 penny per azione a marzo. Clicca qui per avere maggiori informazioni su come investire nel mercato azionario.

Le vendite digitali di Kingfisher sono salite del 225,2% a giugno

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

La pandemia di Coronavirus ha spinto Kingfisher a chiudere temporaneamente i suoi negozi europei a marzo. Tuttavia, il rivenditore ha iniziato a riprendere le attività alla fine di aprile. L’azienda ha attribuito il suo successo nel secondo trimestre in particolare alle vendite digitali che a giugno hanno registrato un balzo del 225,2% su base annua.

Il secondo trimestre del rivenditore di articoli per la casa si concluderà il 31 luglio. Il suo anno di riferimento per le vendite per l’anno fiscale 2020-21, ha aggiunto Kingfisher, è attualmente in calo del 3,7% a causa della chiusura dei negozi negli ultimi mesi. Secondo il rivenditore:

“Mentre stiamo entrando nel secondo semestre con un contesto di trading favorevole, la visibilità del secondo semestre rimane bassa data l’incertezza, intorno a COVID-19 e alle prospettive economiche più ampie. Per questo motivo, non è prevista una guida finanziaria specifica per l’intero anno 2020-2021”.

Mercoledì Kingfisher ha anche evidenziato che la riduzione dei costi ha portato ad un significativo incremento della sua performance finanziaria nel primo semestre dell’anno fiscale in corso. La società dovrebbe pubblicare il suo rapporto dettagliato per il primo semestre il 22 settembre.

Kingfisher aveva 3,0 miliardi di sterline in contanti a giugno

Nel primo semestre dello scorso anno, la società londinese aveva registrato 353 milioni di sterline di utili sottostanti al lordo delle imposte, inferiori del 6,4% su base annua. Per far fronte alla crescente domanda, Kingfisher aveva annunciato l’intenzione di espandere la propria forza lavoro da 3.000 a 4.000 nuovi lavoratori a giugno.

Per sostenere le finanze durante l’epidemia di COVID-19, la multinazionale britannica del commercio al dettaglio è ricorsa alla sospensione del dividendo finale a marzo. A giugno, si vantava di avere 3,0 miliardi di sterline in contanti.

Al momento, Kingfisher ha una capitalizzazione di mercato di 5,29 miliardi di sterline e un rapporto prezzo/utili di 663,23.