L’utile netto di HSBC diminuisce del 77% nell’H1 fiscale

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Ago 3, 2020
  • L'utile netto di HSBC crolla del 77% nell'H1 causa delle perdite sui prestiti legate al COVID-19.
  • La più grande banca europea prevede fino a £9,98 miliardi di accantonamenti per perdite su prestiti.
  • La banca d'investimento britannica intende ridurre la sua forza lavoro di un enorme 15%.

HSBC Holdings plc (LON: HSBA) ha dichiarato nella giornata di oggi che il suo utile netto nei primi sei mesi dell’anno fiscale è diminuito rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. La società ha attribuito il declino alla pandemia di Coronavirus che ha alimentato le perdite sui prestiti negli ultimi mesi.

Oggi, le azioni della società hanno aperto con un calo di circa il 4% ed è aumentato del 2% nelle ore successive. Con 326 pence per azione, HSBC è attualmente in calo del 45% ad oggi nel mercato azionario, il suo minimo nel 2020. Per ulteriori informazioni sui profitti e perdite, clicca qui.

HSBC prevede £9,98 miliardi di accantonamenti per perdite su prestiti

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Con £1,52 miliardi, l’utile netto di HSBC è crollato del 77% nel primo semestre rispetto ai £6,53 miliardi nel periodo comparabile dello scorso anno. In termini di entrate, la più grande banca europea per attività ha registrato un calo dai £22,54 miliardi dell’anno scorso ai £20,53 miliardi nel primo semestre. Oggi, il CEO Noel Quinn di HSBC ha commentato il rapporto e ha dichiarato:

“La nostra performance del primo semestre è stata influenzata dalla pandemia di COVID-19, dal crollo dei tassi di interesse, dall’aumento dei livelli geopolitici e dall’aumento dei livelli di volatilità del mercato”.

Nel primo semestre la banca d’investimento ha anche evidenziato oneri per svalutazione di crediti a £5,30 miliardi, aumentati dai precedenti £4,37 miliardi, a causa delle perdite su crediti legate al Coronavirus. La scorsa settimana HSBC è stata accusata di essere complice degli Stati Uniti nel caso Huawei.

Per l’intero anno, HSBC prevede da 6,14 a 9,98 miliardi di sterline di accantonamenti per perdite su prestiti. In confronto, la società di servizi finanziari con sede a Londra aveva annunciato di aver stanziato 8,44 miliardi di sterline per tali perdite legate al COVID-19 quest’anno. Nell’anno precedente, gli accantonamenti per perdite su crediti della banca sono stati di 2,12 miliardi di sterline.

HSBC afferma che il COVID-19 peserà sulle sue prestazioni nell’ H2

Lunedì, HSBC ha anche accentuato che la crisi sanitaria in corso probabilmente peserà anche sulle sue prestazioni nella seconda metà dell’anno. Il finanziatore europeo ha ripristinato il suo piano di ridurre la sua forza lavoro di un enorme 15% a giugno dopo mesi di arresto a causa del COVID-19.

HSBC offrirà un aggiornamento sulla politica dei dividendi e sugli obiettivi finanziari a medio termine entro la fine dell’anno, quando pubblicherà la sua relazione finanziaria annuale. Su indicazione della Bank of England, HSBC aveva sospeso i pagamenti di dividendi all’inizio di quest’anno per rafforzare la propria riserva di capitale.

Al momento, la multinazionale britannica ha una capitalizzazione di mercato di £66,39 miliardi e un rapporto prezzo/utili di 24,30.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money