USD/CHF in range ristretto e la Svizzera registra una contrazione storica del PIL

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Ago 27, 2020
Updated: Apr 16, 2021
  • USD/CHF è rimasta poco cambiata dopo che l'ufficio statistico svizzero ha rilasciato dati forti sul PIL.
  • L'economia svizzera si è contratta dell'8,2% nel Q2, dopo essere scesa del 2,5% nel Q1.
  • La forte contrazione è stata migliore di quella di Stati Uniti, Regno Unito ed Eurozona.

La coppia USD/CHF è cambiata di poco poiché gli investitori hanno reagito ai dati economici migliori del previsto dalla Svizzera. La coppia viene scambiata a 0,9083, che è leggermente superiore al minimo intraday di 0,9070.

USD/CHF

L’economia svizzera registra una contrazione storica

Come tutti i Paesi, la Svizzera è stata colpita dalla pandemia di Coronavirus. Il virus ha infettato più di 40.600 persone e ci sono stati più di 2000 decessi. Di conseguenza, la pandemia ha colpito la spesa dei consumatori, gli investimenti in asset fissi, le esportazioni e la produzione industriale.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Un rapporto dell’Ufficio federale di statistica (UST) ha mostrato che l’economia si è contratta dell’8,2% nel secondo trimestre. È scesa del 2,5% nel primo trimestre, il che significa che il Paese è ora in recessione tecnica. Tuttavia, il calo è stato leggermente migliore dell’8,6% previsto dagli analisti.

L’economia si è contratta del 9,3% su base annua dopo essere scesa dello 0,7% nel trimestre precedente. Questo calo è stato anche migliore della precedente contrazione del 9,6%.

Mentre la debolezza economica in Svizzera è stata negativa, è stata migliore della debolezza del 32,9% negli Stati Uniti. È stato anche migliore del calo del 20,5% nel Regno Unito e del 12,1% nell’Eurozona.

Secondo l’Ufficio di statistica svizzero, la contrazione storica è stata parzialmente compensata dall’aumento del fatturato nell’industria farmaceutica. In totale, la produzione si è contratta del 9% mentre le esportazioni di beni sono diminuite del 9,4%. I servizi di alloggio e ristorazione hanno subito una contrazione del 54,2% a causa dei rigidi blocchi. Trasporti e comunicazioni sono diminuiti del 21,7% mentre il settore sanitario è diminuito dell’8,6%.

Di conseguenza, i consumi privati sono diminuiti dell’8,6%, mentre gli investimenti in costruzioni e attrezzature sono diminuiti rispettivamente del 4% e dell’11,7%. I consumi pubblici sono aumentati dello 0,7%.

Tuttavia, i dati mostrano che l’economia svizzera si sta riprendendo. Ad esempio, il tasso di disoccupazione rimane al 3,2% mentre le aspettative ZEW sono rimbalzate a 45,6. Il paese ha anche esportato merci per un valore di oltre 3,379 miliardi di dollari a luglio, rispetto ai precedenti 3,2 miliardi di dollari.

Prospettive tecniche USD/CHF

USD/CHF
Prospettive tecniche USD/CHF

Il grafico settimanale mostra che la coppia USD/CHF è stata in una forte tendenza al ribasso da aprile 2019, quando ha raggiunto un massimo di 1,0235. Il trend ha subito un’accelerazione nelle ultime settimane, il che ha spinto la coppia al livello più basso dal 2015. Successivamente, è al di sotto delle medie mobili esponenziali a 100 e 50 settimane. Anche l’RSI si è spostato al livello di ipervenduto di 30. Inoltre, il prezzo è al di sotto dell’importante livello di resistenza di 0,9186. Pertanto, sospetto che la pressione al ribasso continuerà mentre i ribassisti tenteranno di muoversi al di sotto del minimo di quest’anno di 0,9000.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro