Fondi speculativi accorciano i futures sul dollaro USA

By: Nik Khandelwal
Nik Khandelwal
Nik è un esperto analista, trader e consulente finanziario per i mercati globali dei capitali. È un Chartered Financial… read more.
on Set 1, 2020
  • L'indice del dollaro USA è sceso al minimo di due anni a 91,775.
  • Lo shorting sugli hedge fund rimane ai massimi livelli in circa un decennio.
  • Gli esperti di valuta prevedono un ulteriore movimento al ribasso del dollaro USA.

Il 1 settembre, il dollaro USA è sceso verso i minimi pluriennali contro la maggior parte delle valute principali. Gli investitori si aspettano che il nuovo quadro politico della Federal Reserve si tradurrebbe in tassi di interesse statunitensi più bassi rispetto a quello di altri Paesi. L’indice del dollaro è sceso al minimo di due anni a 91,775.

La volatilità dell’indice del dollaro dovrebbe continuare nei prossimi periodi poiché la prima settimana di settembre è ricca di dati macroeconomici relativi a notizie sui dati di produzione, beni durevoli e occupazione.

Economic Calender for the first week of Septmeber 2020

Fondi speculativi e dollaro USA

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo gli ultimi dati raccolti dalla CFTC (Commodity Futures Trading Commission), i gestori di hedge fund scommettono contro il dollaro USA nei mercati futuri. Lo shorting rimane ai massimi livelli in circa un decennio. Il possibile ragionamento per le opinioni ribassiste sul dollaro USA potrebbe essere: tasso di interesse di riferimento degli Stati Uniti storicamente basso, ripresa della crescita economica più robusta nelle altre parti del mondo rispetto agli Stati Uniti e possibilità di un aumento dei deficit fiscali legati allo stimolo economico della pandemia programmi.

US Dollar Index and CFTC speculative currency positions

Movimento al ribasso sostenuto del dollaro USA

Storicamente, il dollaro USA è considerato la valuta rifugio in tempi di crisi. Ciò si è riflesso a marzo, dove il dollaro USA ha mostrato un picco improvviso alla prima comparizione del COVID-19. Da allora, il dollaro USA ha mostrato un movimento ribassista sostenuto. Ha perso quasi il 10,5% dal suo massimo ed è ora in calo del 4,5% da inizio anno.

US Dollar Index DXY Graph

Viste ribassiste della direzione del dollaro USA

Il gestore valutario di AG Bisset, con sede nel Connecticut, si aspettava che la valuta del dollaro USA scendesse del 36% rispetto all’euro nel prossimo anno circa, cosa che non si verifica da più di dieci anni.

L’analisi del CEO Lindhal si basa sul movimento ciclico del dollaro USA rispetto all’euro su un periodo di 15 anni su base continuativa. AG Bisset è uno specialista nella gestione delle valute che fornisce copertura dinamica e strategie di alfa valutario per gli investitori istituzionali. I dettagli sul ciclo del dollaro di 15 anni possono essere trovati qui.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro