USD/CNY sotto pressione per le esportazioni cinesi in aumento da tre mesi

Settembre 7, 2020
  • USD/CNY sotto pressione poiché i trader hanno reagito ai dati commerciali della Cina.
  • Le esportazioni del Paese sono aumentate del 9,5% ad agosto, le importazioni sono diminuite di oltre l'1%.
  • Ciò ha portato a un surplus commerciale di oltre $58 miliardi mentre quello degli USA è di oltre $63 miliardi.

La coppia USD/CNY è scesa di quasi lo 0,20% poiché i trader hanno reagito ai forti dati sugli scambi commerciali provenienti dalla Cina. È quotata a 6,8300, che è di pochi pip al di sopra del livello più basso da maggio 2019.

USD/CNY
USD/CNY reagisce ai dati commerciali della Cina

Le esportazioni cinesi sono aumentate ad agosto

La Cina è stata la potenza economica con i migliori risultati negli ultimi mesi. Nel secondo trimestre l’economia è cresciuta del 3,2%, mentre quella degli Stati Uniti e del Regno Unito è scesa rispettivamente del 32,5% e del 20,5%.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

L’economia ha continuato ad andare bene nel secondo trimestre, a giudicare dai dati commerciali pubblicati dall’ufficio statistico. I dati hanno mostrato che le esportazioni sono aumentate del 9,5% in termini di dollari. Tale aumento è stato migliore dell’aumento del 7,2% del mese scorso e del 7,1% che gli analisti si aspettavano. È stato anche il terzo mese consecutivo in cui le esportazioni sono aumentate.

Gli Stati Uniti sono rimasti uno dei maggiori acquirenti di prodotti cinesi. Le esportazioni nel Paese sono aumentate del 20% arrivando a $44,4 miliardi, mentre le importazioni sono aumentate solo dell’1,5%, con un surplus commerciale di oltre $34 miliardi.

Tuttavia, le importazioni cinesi sono diminuite per il secondo mese consecutivo con un calo del 2,1%, più netto rispetto al calo dell’1,4% riportato il mese scorso. Gli analisti si aspettavano che le importazioni aumentassero dello 0,1%.

Di conseguenza, il surplus commerciale del paese è stato a $58,93 miliardi in agosto, un passo indietro rispetto ai $62 miliardi del mese di luglio.

Questi numeri sono in netto contrasto con i dati commerciali rilasciati dagli Stati Uniti la scorsa settimana. I dati hanno mostrato che le esportazioni del Paese sono aumentate dell’8,1% arrivando a $166 miliardi, mentre le importazioni sono aumentate dell’11% arrivando a $237 miliardi. Di conseguenza, il deficit commerciale si è ampliato a oltre $63 miliardi.

Gli analisti imputano le crescenti esportazioni dalla Cina a diversi fattori. In primo luogo, la domanda di attrezzature mediche essenziali come mascherine e ventilatori polmonari è aumentata a livello globale. In secondo luogo, la domanda è aumentata man mano che più nazioni riaprono le proprie economie. Pertanto, le attività chiuse a marzo e aprile hanno iniziato a ordinare dal Paese. Inoltre, le relazioni bilaterali tra Cina e Stati Uniti non hanno avuto un impatto importante sul commercio.

Previsioni tecniche USD/CNY

USD/CNY
Grafico tecnico USD/CNY

La coppia USD/CNY è quotata a 6,8300, che è di pochi punti sopra il minimo della scorsa settimana di 6,8100. Sul grafico giornaliero, questo prezzo è inferiore al livello di ritracciamento di Fibonacci del 61,8%. È anche al di sotto delle medie mobili esponenziali a 50 e a 100 giorni. Anche l’indice di forza relativa (RSI) è in calo. Pertanto, è probabile che la coppia continui a scendere mentre i ribassisti tentano di spostarsi al livello di ritracciamento di Fibonacci del 78,6% a 6,7795.

partner-cta-block-v2-generic, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro