L’acceleratore ZILHive vuole promuovere la futura blockchain per le superstar di FinTech

By: Jonah Keri
Jonah Keri
Jonah Keri è un trader e analista che ha trascorso 11 anni presso Investor's Business Daily coprendo i mercati.… read more.
on Set 9, 2020
  • Zilliqa lancia il suo programma di accelerazione blockchain 2020-2021.
  • Otto startup in fase iniziale e avanzata parteciperanno al programma.
  • Accelerator mira a promuovere lo sviluppo della tecnologia blockchain nel campo dell'Open Finance.

Lo sviluppatore blockchain Zilliqa (ZIL) ha presentato la sua corte di società 2020-2021 per il suo programma ZILHive Accelerator, offrendo blockchain per sviluppatori e investitori orientati a FinTech e Open Finance (OpFi) otto nuove prospettive da tenere d’occhio.

L’acceleratore di sei mesi funziona con startup in fase iniziale e avanzata che intendono utilizzare la piattaforma blockchain di Zilliqa per creare blockchain per FinTech e l’area più specifica di OpFi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il programma, che è iniziato il 31 agosto e durerà fino a febbraio 2021, prevede le seguenti otto startup:

  • Propine: una startup con sede a Singapore che fornisce soluzioni di custodia e tokenizzazione end-to-end conformi;
  • Notabene: una società sostenuta da Y-Combinator che consente alle società finanziarie di essere conformi alla “Regola di viaggio” della Financial Action Task Force per qualsiasi transazione crittografica;
  • Rupiah Token: lo stablecoin sostenuto dalla rupia indonesiana più adottato dall’Indonesia, che cerca di guidare un sistema finanziario più inclusivo e aperto all’interno del paese;
  • MugglePay: una startup con sede in Cina che cerca di consentire transazioni transfrontaliere più efficienti in termini di costi fornendo un kit di sviluppo software (SDK) ai commercianti che accettano pagamenti crypto a una frazione delle commissioni esistenti;
  • Moonlight: una soluzione di identità con sede negli Stati Uniti, decentralizzata e auto-sovrana;
  • CommX: una startup con sede a Singapore e in Australia che trasforma l’arte in risorse digitali negoziabili;
  • Moonlet: un wallet di risorse digitali con sede in Romania che consente agli utenti di archiviare in modo sicuro le proprie risorse crypto, spendere i propri token e gestire i propri rendimenti dallo staking;
  • Lumiere: una piattaforma di tokenizzazione di film con sede a Singapore e Hong Kong che si sforza di aumentare la liquidità e l’accessibilità e mitigare il rischio nello spazio degli investimenti cinematografici;

Open Finance fa riferimento ai principi di condivisione dei dati nel mondo bancario che consentono ai fornitori di terze parti di accedere ai dati dei clienti in una gamma più ampia di settori e prodotti finanziari, inclusi risparmi e investimenti. OpFi ha guadagnato maggiore attenzione a seguito della pandemia globale di COVID-19, poiché il settore finanziario cerca modi per rendere le operazioni bancarie e gli investimenti più facili, veloci e senza contatto. Blockchain for FinTech offre il potenziale per accelerare il movimento OpFi.

Han Wen Chua, Senior Vice President of Ecosystem Development di Zilliqa, ha dichiarato: “La necessità di finanza digitale è aumentata con la pandemia in corso, insieme alla grande popolazione sottobanca dell’ASEAN, è ora che FinTech assuma un ruolo maggiore nell’adozione di un ecosistema finanziario più aperto. Con il successo della nostra prima coorte di startup ZILHive, siamo lieti di annunciare il nostro prossimo lotto di progetti promettenti mentre promuoviamo l’uso della blockchain in OpFi”.

Cercando di promuovere una blockchain più ampia per l’adozione di FinTech nel sud-est asiatico, Zilliqa ha anche annunciato che sta lanciando il consorzio ZILHive Open Finance. Il consorzio sarà composto dal braccio di ricerca di Zilliqa, nonché dalle società FinTech Xfers, Elliptic, Switcheo Network, XanPool e Magic e dalle otto startup che partecipano all’acceleratore.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro