Carl Icahn è pronto per andare in pensione?

Scritto da: Jayson Derrick
Ottobre 1, 2020
  • Carl Icahn sembra essere a un passo dalla pensione.
  • Suo figlio Brett è rientrato nel family office e supervisionerà un team di professionisti degli investimenti.
  • Carl si è trasferito in Florida lo scorso anno e si sta godendo uno stile di vita da pensionato.

Il leggendario investitore miliardario attivista Carl Icahn è più vicino al pensionamento dopo che suo figlio Brett si è riunito al family office Icahn Enterprises LP (NASDAQ: IEP), ha riferito il Wall Street Journal.

La successione

Icahn ha 84 anni e non ha intenzione di lasciare la sua azienda omonima. Rimarrà a capo del family office che non accetta denaro esterno da diversi anni e vanta un valore di mercato di oltre 10 miliardi di dollari.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Icahn sicuramente non ha perso un colpo nonostante la sua tenera età. Potete leggere qui una pungente lettera che ha scritto all’inizio di febbraio.

Ma ora che Brett sta tornando nell’azienda che ha lasciato nel 2016, le cose potrebbero cambiare: l’anziano Icahn si sta godendo il suo semi-pensionamento e sta cercando di rilassarsi.

Carl si è trasferito da New York in Florida lo scorso anno e non ha fatto notizia con una nuova posizione, secondo il WSJ. Si sta godendo la sua tenuta fronte mare a Miami dove gioca a tennis e si gode la quarantena con sua moglie e i loro cani. Tuttavia, rimane attivo nel mercato e trascorre le sue serate e i fine settimana lavorando.

Brett gestirà un team di gestori di portafoglio, pagherà $10 milioni per acquisire una partecipazione nell’azienda e entrerà a far parte del consiglio di amministrazione come parte di un piano di successione. Brett succederà a suo padre come CEO e presidente del segmento investimenti entro sette anni.

Nel frattempo, Brett e il suo team cercheranno idee di investimento che richiedono l’approvazione di Carl. Brett dovrà anche investire i propri soldi in ogni idea di investimento.

L’attivismo è nel DNA

L’approccio agli investimenti di Brett è simile a quello di suo padre: gli piace trovare società sottovalutate o gestite male e fare cambiamenti interni per migliorarle. Dopotutto, ha imparato da un esperto, lavorando per 15 anni presso Icahn Enterprises.

Icahn ha iniziato a lavorare come analista di basso livello nel 2002 e si è fatto strada per supervisionare un portafoglio da $7 miliardi, secondo il WSJ. Al culmine del portafoglio, stava generando un rendimento annualizzato del 27%.

Icahn condivide la performance

Le azioni di Icahn Enterprises sono diminuite del 20% nel 2020 poiché la pandemia ha colpito alcune delle sue partecipazioni. In particolare, Occidental Petroleum Corporation (NYSE: OXY) ha visto le sue azioni martellate a causa del crollo dei prezzi del petrolio, mentre la società di autonoleggio Hertz Global Holdings Inc (NYSE: HTZ) è finita in bancarotta.

Ci sono stati alcuni punti positivi nel trimestre, ma non sufficienti per compensare le perdite. L’azienda ha intascato almeno $1 miliardo di profitto dopo aver ridotto il debito dei proprietari di centri commerciali. Attualmente, è a corto di diversi titoli tecnologici e al dettaglio sopravvalutati, ma su scala minore.