AUD/USD in flag ribassista dopo l’impressionante PIL cinese

Ottobre 19, 2020
  • AUD/USD ha formato una flag ribassista mentre gli investitori reagiscono al PIL cinese.
  • L'economia del Paese è cresciuta del 4,9% su base annua nel Q2.
  • Le vendite al dettaglio, il tasso di disoccupazione e la produzione industriale sono stati forti a settembre.

Il tasso di cambio AUD/USD è poco cambiato poiché gli investitori stanno assimilando i positivi dati economici cinesi. La coppia è quotata a 0,7090, leggermente superiore al minimo di venerdì scorso di 0,7060.

AUD/USD
AUD/USD reagisce al PIL cinese

La ripresa in Cina avanza

La Cina, origine della pandemia di Covid-19, si è ripresa relativamente bene. Il Paese, con una popolazione di oltre 1,3 miliardi di persone, ha registrato solo 91.436 contagi e meno di 5.000 morti. Si tratta di un importo considerevolmente basso rispetto agli Stati Uniti, che hanno registrato più di 2 milioni di contagi e oltre 200.000 morti.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Gli impatti della gestione cinese sull’economia sono visibili nei recenti dati sulla crescita. Secondo l’ufficio statistico nazionale, l’economia del Paese è cresciuta del 4,9% su base annua e del 2,7% su base trimestrale nel Q3. L’economia si era espansa del 3,2% nel secondo trimestre, diventando la prima grande economia a riuscirci. Tuttavia, la crescita trimestrale è stata inferiore al 5,2% che un sondaggio di Reuters si aspettava.

L’ufficio ha affermato che le esportazioni sono cresciute negli ultimi quattro mesi consecutivi grazie all’aumento della domanda globale. A settembre hanno riportato un aumento del 10%. Gli investimenti in immobilizzazioni sono aumentati dello 0,8%, mentre sono aumentati anche gli investimenti pubblici.

Separatamente, a settembre, le vendite al dettaglio, che quest’anno sono state relativamente deboli, sono aumentate del 3,3% dopo essere aumentate dello 0,5% nel mese precedente. Anche il tasso di disoccupazione è sceso al 5,4%, inferiore a quello degli Stati Uniti e dell’Unione Europea. Inoltre, la produzione industriale è aumentata del 6,9%, in linea con quanto si aspettavano gli analisti.

Questi dati provenienti dalla Cina sono importanti per l’economia australiana e per il tasso AUD/USD. Questo perché la Cina è il più grande acquirente di commodities australiane come rame, minerali ferrosi e carbone. È anche il più grande utilizzatore straniero di servizi australiani, come l’istruzione e il turismo.

Domani, il dollaro australiano reagirà ai verbali della Reserve Bank of Australia (RBA). Questi verbali forniranno un quadro chiaro delle deliberazioni prese dai funzionari nella passata riunione di politica monetaria. In questo incontro, hanno lasciato i tassi invariati e hanno continuato con gli acquisti di asset.

Outlook tecnico AUD/USD

AUD/USD
Grafico tecnico AUD/USD

Il grafico a quattro ore mostra che recentemente il prezzo AUD/USD si è trovato in un intervallo relativamente ristretto. La coppia è ora nella quarta ondata del modello delle onde di Elliot. Sta anche formando un pattern di flag ribassista mostrato in rosa. Inoltre, il prezzo si è spostato leggermente al di sotto delle medie mobili esponenziali a 25 e 15 giorni. Perciò sospetto che alla fine la coppia scenderà più in basso mentre cerca di completare il modello Elliot.

partner-cta-block-v2-generic, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro