NZD/USD cala; permangono i rischi di tassi negativi in Nuova Zelanda

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo figlio e… read more.
on Ott 20, 2020
  • NZD/USD è leggermente diminuito poiché il mercato ha continuato a concentrarsi su tassi negativi.
  • La RBNZ ha detto che potrebbe spingere i tassi negativi per aumentare l'inflazione.
  • Un rapporto di NZIER ha mostrato che la fiducia delle imprese è migliorata nel Q3.

Il prezzo NZD/USD è in calo dello 0,35% anche dopo i dati economici positivi dalla Nuova Zelanda. Il prezzo sta anche reagendo moderatamente alle elezioni avvenute la scorsa settimana. È quotato a 0,6580, che è leggermente superiore al minimo intraday pari a 0,6567.

NZD/USD
NZD/USD cala nonostante il miglioramento della fiducia delle imprese

La fiducia delle imprese neozelandesi aumenta

Il dollaro neozelandese sta reagendo alla notizia che gli imprenditori stanno diventando più ottimisti riguardo all’economia. Secondo il New Zealand Institute of Economic Research (NZIER), la fiducia delle imprese nel Q3 è migliorata dal -63% al -40%.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

L’istituto ha osservato che l’1% netto di tutte le società del Paese ha riportato una robusta attività commerciale mentre il governo continua a implementare il suo pacchetto di stimoli senza precedenti. Di conseguenza, la maggior parte delle aziende ha continuato ad assumere e investire per la propria crescita. Difatti, l’assunzione ha portato a carenze di manodopera in alcuni settori.

Per settore, l’edilizia è la più fiduciosa, con un 7% netto di imprese di costruzioni previsto in miglioramento nei prossimi mesi. Ciò è in parte dovuto al fatto che il governo ha aumentato il proprio budget di spesa in risposta alla pandemia.

D’altra parte, il settore terziario è il peggiore a causa delle sfide che devono affrontare i settori del turismo e dell’ospitalità. Sebbene la Nuova Zelanda non abbia segnalato alcun caso Covid di recente, il governo ha continuato a essere cauto sui suoi confini e sugli arrivi dall’estero. I produttori sono meno pessimisti.

Nel frattempo, il prezzo NZD/USD sta reagendo anche alle elezioni del fine settimana in cui Jacinda Arden ha vinto con una valanga di voti. Il suo partito ha anche vinto il parlamento in maniera schiacciante, il che significa che la politica rimarrà invariata.

Allo stesso tempo, la coppia sta reagendo al recente impegno della banca centrale di prendere sul serio i tassi negativi. In una dichiarazione della scorsa settimana, l’assistente del governatore, Christian Hawkesby, ha affermato che la banca sta seriamente considerando di passare a tassi negativi per la prima volta nella storia. Questi tassi ridurranno il costo del prestito per privati e imprese, ma sarebbero dannosi per banche e risparmiatori.

Prospettive tecniche NZD/USD

NZD/USD
Grafico tecnico NZD/USD

Il prezzo NZD/USD è quotato a 0,6580, che è al di sotto delle medie mobili esponenziali a 25 e 15 giorni. Il prezzo si è anche spostato sopra la linea inferiore del canale Donchian. Per i principianti, il Donchian è un indicatore che mappa i livelli più alti e più bassi di un asset in un determinato periodo.

Il prezzo è anche leggermente al di sopra dell’importante resistenza mostrata in rosa. Questa resistenza collega i livelli più bassi di settembre e ottobre. Pertanto, per oggi, è probabile che la coppia continui a salire poiché i rialzisti mirano al livello medio di Donchian a 0,6620. Inizia il tuo viaggio di trading con i nostri corsi forex gratuiti.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro