Lyft prevede redditività per l’EBITDA entro il Q4 dell’anno fiscale 2021

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Nov 11, 2020
  • Lyft afferma che renderà redditizio l'EBITDA entro il Q4 dell'anno fiscale 2021.
  • La società di ride-hailing riporta £376,45 milioni di entrate nel Q3.
  • La perdita per azione rettificata di Lyft è stata di 67,05 pence nel Q3.

Lyft Inc (NASDAQ: LYFT) ha pubblicato ieri un rapporto sugli utili migliore del previsto per il terzo trimestre fiscale che ha portato a un aumento del 6% delle sue azioni nel trading after-hour.

Includendo l’azione dei prezzi, Lyft è ora quotata a £28,67 per azione, che si traduce in un aumento di oltre il 10% da inizio anno nel mercato azionario. Le azioni della società, tuttavia, sono notevolmente aumentate dal minimo di £12,09 per azione toccato lo scorso marzo, quando le restrizioni COVID-19 erano al loro apice.

Risultati finanziari di Lyft nel Q3 vs. stime degli analisti

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo FactSet, gli esperti avevano previsto che l’azienda avrebbe incassato £365,15 milioni di fatturato nel terzo trimestre. Per la perdita per azione, avevano stimato 70,06 pence. Nel suo rapporto di ieri, Lyft ha superato entrambe le stime con £376,45 milioni di entrate e 67,05 pence di perdita per azione rettificata nel Q3.

Con £346,55 milioni, la perdita netta della compagnia di taxi nell’ultimo trimestre è stata quasi la stessa pari ai £348,81 milioni nello stesso trimestre dell’anno scorso. Nel trimestre precedente (Q2), Lyft aveva rivelato £335,38 milioni di sterline di perdita netta, secondo il rapporto pubblicato ad agosto.

Lyft ha anche affermato nel suo rapporto finanziario martedì di aver avuto 12,5 milioni di autisti attivi nel terzo trimestre fiscale, il che rappresenta una crescita del 44% rispetto al Q2. L’azienda con sede a San Francisco ha registrato £30,05 di entrate per motociclista attivo.

In media, gli analisti avevano previsto 11,9 milioni di autisti attivi per Lyft nell’ultimo trimestre. Su base annua, gli autisti attivi erano ancora in calo di circa il 44% nel Q3. All’inizio di questa settimana, Lyft ha annunciato di avere l’immunità nei confronti della riforma dell’occupazione della California.

I commenti del CFO Brian Roberts

Lyft ora prevede di rendere redditizio l’EBITDA entro il quarto trimestre dell’anno fiscale 2021. Il CFO Brian Roberts ha commentato i risultati finanziari di ieri e ha dichiarato:

“I nostri ricavi del terzo trimestre sono cresciuti del 47% su base trimestrale, guidati da una significativa ripresa di Active Riders, e abbiamo limitato con successo la nostra perdita di EBITDA rettificato, superando le nostre previsioni più recenti di $25 milioni. Questi risultati riflettono la ripresa in corso, nonché i nostri progressi verso la riduzione dei costi e il miglioramento della nostra economia di base delle unità “.

Lyft ha debuttato al Nasdaq nel marzo 2019 a un prezzo per azione di £59 ma ha concluso l’anno a un prezzo molto inferiore, pari a £34,53 per azione. Al momento, la compagnia americana di ride-hailing ha una capitalizzazione di mercato di £8,48 miliardi.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro