Ecco perché le azioni Exxon sono scese di prezzo lunedì

Scritto da: Jayson Derrick
Dicembre 1, 2020
  • Le azioni Exxon hanno perso oltre il 5% nella giornata di ieri.
  • La società ha aggiornato le sue previsioni di spesa fino al 2025, il che ha deluso gli investitori.
  • Le prospettive petrolifere del management nei prossimi anni non sono particolarmente rialziste.

Il gigante petrolifero Exxon Mobil Corp. (NYSE: XOM) ha visto le sue azioni scendere di oltre il 5% nella giornata di ieri in reazione alle previsioni aggiornate del management per il prossimo decennio.

Che è successo a Exxon?

Le perdite di Exxon finora nel 2020 ammontano a oltre $2 miliardi ed è probabile che si espandano durante l’ultimo trimestre. Il settore petrolifero ed energetico è stato tra i più colpiti durante la pandemia COVID-19 poiché gli ordini di lavoro da casa e casalinghi hanno ridotto drasticamente la domanda di combustibili fossili.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

In reazione alle scarse prestazioni della società e alle prospettive poco esaltanti per il settore energetico, Exxon ha ridotto le sue previsioni di spesa fino al 2025.

La direzione ha dichiarato che spenderà al massimo $19 miliardi in nuovi progetti e altri investimenti nel 2021, seguiti da una spesa annuale compresa tra $20 e $25 miliardi dal 2022 al 2025. In confronto, la società aveva previsto in precedenza una spesa in conto capitale annuale di almeno $30 miliardi l’anno fino alla metà del decennio.

La società si è inoltre impegnata a sospendere i suoi investimenti in attività di gas naturale e ha avvertito gli investitori di aspettarsi una forte svalutazione compresa tra $17 e $20 miliardi nel Q4.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

Inversione di fortuna

L’aggiornamento di ieri di Exxon potrebbe segnalare che le sue prospettive per il 2018 sono solo un sogno irrealizzabile. Certo, la società non può essere incolpata per le sue scarse prestazioni durante la pandemia, ma gli investitori stanno giustamente riadattando la loro visione del titolo.

Nel 2018, il CEO di Exxon Darren Woods ha guidato verso $230 miliardi di spesa nel corso degli anni con l’obiettivo finale di raddoppiare i suoi profitti pompando un milione di barili in più di petrolio e gas al giorno entro il 2025, secondo il Wall Street Journal.

Invece, il percorso di Exxon verso il raddoppio dei profitti del 2018 potrebbe arrivare due anni dopo rispetto a quanto inizialmente previsto. Tuttavia, qualsiasi tempistica relativa all’aumento della produzione di petrolio e gas non è chiara e la direzione sta rivedendo i suoi obiettivi.

Problemi energetici per il prossimo decennio?

I documenti interni della Exxon esaminati dal Wall Street Journal mostrano che il gigante petrolifero ha abbassato le sue proiezioni interne sul prezzo del petrolio per ciascuno dei prossimi sette anni di almeno l’11% e fino al 17%, secondo quanto riportato dal WSJ il 25 novembre.

Insieme alle previsioni di spesa di ieri, c’è motivo di credere che Exxon si aspetta che il mercato dell’energia affronti gli effetti negativi della pandemia COVID-19 forse molto tempo dopo la durata della malattia.

L’analista di Evercore ISI Doug Terreson ha detto a WSJ Exxon ha bisogno di rifarsi fondamentalmente per prosperare in un periodo pluriennale di prezzi del petrolio deboli. Ma gli investitori potrebbero reagire positivamente a un nuovo look dell’iconica e storica azienda.

“Il mercato è indifferente se sono più grandi o più piccoli. Gli investitori vogliono solo che siano più preziosi”, ha detto l’analista al WSJ.