È ufficiale: il Dow registra i migliori guadagni mensili dal 1987, e ora?

Scritto da: Jayson Derrick
Dicembre 1, 2020
  • Il Dow Jones Industrial Average ha chiuso novembre con il miglior guadagno mensile dal 1987.
  • Il prossimo catalizzatore che può muovere i mercati è la testimonianza del capo della Fed, Powell.
  • Alcuni analisti ritengono che qualsiasi svendita a breve termine sia un'opportunità di acquisto.

Il Dow Jones Industrial Average ha perso quasi 300 punti nella giornata di ieri, ma nonostante il calo dello 0,9% l’indice ha registrato il suo miglior guadagno mensile dal gennaio 1987. Ma l’ambiente macro è sufficientemente favorevole da permettere ulteriori guadagni?

L’economista El-Erian: “Attenzione alla Fed”

Mohamed El-Erian è un capo consigliere economico di Allianz e ha affermato alla CNBC che il prossimo evento macro a cui prestare attenzione è la testimonianza del presidente della Federal Reserve Jerome Powell.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Investitori, analisti ed economisti presteranno attenzione a ciò che dice Powell durante il suo intervento di questa settimana, ha detto. In effetti, tutti saranno concentrati quasi esclusivamente su ciò che dirà il capo della Fed martedì e mercoledì.

I recenti guadagni di mercato sono stati giustificati tra annunci incoraggianti di vaccini, continuo sostegno della banca centrale e fiducia degli investitori guidata dalle prospettive di “più denaro in arrivo” sui mercati.

“Quindi, di nuovo, metteremo da parte tutte queste altre cose”, ha detto la CNBC citandolo. “Non avranno un grande impatto sul mercato”.

Gli investitori che si chiedono come investire direttamente nel Dow Jones Industrial Average dovrebbero leggere questa guida approfondita.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

Liz Young, stratega di mercato: “Acquisti in caso di svendita”

Poiché il 2020 volgerà al termine in quattro settimane, l’ambiente macro potrebbe lanciare una svolta al mercato, ha detto alla CNBC Liz Young, direttore della strategia di mercato presso BNY Mellon Investment Management.

Il mercato potrebbe essere quotato al ribasso dai dati economici, ma questo è “qualcosa che gli investitori dovrebbero esaminare”, ha detto. Una svendita “oscillante” dal 3% al 7% è possibile prima dell’inizio del 2021 e questa dovrebbe essere considerata un’opportunità di acquisto.

Gli investitori devono modellare l’ambiente macro entro tre o sei mesi e chiedersi se l’ambiente sarà migliore rispetto alla situazione attuale.

“E penso che la risposta sia affermativa”, ha detto. “Una volta entrati nel 2021, le aspettative aumenteranno.”

La conferma di un contesto macroeconomico in rafforzamento potrebbe non essere vista fino al secondo trimestre del 2021. In quel momento, un mercato “abbastanza sano” e una ripresa economica dovrebbero essere evidenti a tutti.

Analista Jimmy Dunne: “Ottimista”

Il primo ciclo di vaccinazioni contro il nuovo coronavirus inizierà “abbastanza presto” e, sebbene non sia chiaro chi lo otterrà per primo, l’evento sarà un “vero positivo” per i mercati, ha detto alla CNBC l’analista di Piper Sandler, Jimmy Dunne.

La ripresa economica negli Stati Uniti è sostenuta da banche e istituzioni che si trovano in una “posizione molto migliore” rispetto ad altre crisi.

“Hanno più capitale”, ha detto. “Sono stati aggressivi con le loro riserve”.