Cisco ottiene un ordine restrittivo che impedisce ad Acacia di abbandonare l’accordo di fusione

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Gen 11, 2021
  • Cisco ottiene un ordine restrittivo che impedisce ad Acacia di abbandonare l'accordo di fusione.
  • L'avvocato del gigante del networking dice che Acacia è alla ricerca di un'offerta più generosa.
  • Cisco afferma che il SAMR cinese ha confermato di aver soddisfatto tutte le condizioni per la fusione.

Lo scorso venerdì, Acacia Communications Inc. (NASDAQ: ACIA) ha terminato il suo accordo di fusione del valore di £2,09 miliardi con Cisco Systems Inc. (NASDAQ: CSCO). Il produttore di componenti ottici ha affermato di non aver ricevuto l’approvazione normativa dalla Cina entro il tempo assegnato.

Cisco si è rivolto alla corte lo stesso giorno, chiedendo un ordine restrittivo per impedire ad Acacia di abbandonare l’affare. Il cancelliere J. Travis Laster ha approvato l’appello di Cisco dopo un’udienza tenutasi sabato, ordinando ad Acacia di rispettare l’accordo fino a quando il tribunale non valuterà ulteriormente le affermazioni di Cisco.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Acacia ha chiuso la giornata di venerdì con un aumento dell’1,5% circa. A £58,68 per azione, il titolo si è notevolmente ripreso dal minimo di 46 sterline per azione di marzo. Acacia ha avuto un andamento leggermente positivo nel 2020 con un aumento annuo vicino al 7%.

L’avvocato di Cisco dice che Acacia potrebbe essere alla ricerca di un’offerta più generosa

Secondo l’avvocato di Cisco, William Lafferty, Acacia desidera violare l’accordo perché ritiene che ora abbia una valutazione molto più di quanto non fosse al momento in cui ha stipulato l’accordo con Cisco. In sostanza, la società con sede a Maynard vorrebbe negoziare un prezzo più alto per l’accordo. Lafferty ha detto:

“Ha tutte le motivazioni per abbandonare e terminare l’accordo concluso, e questo è ciò che spinge verso questa decisione. Per Cisco, d’altra parte, la cessazione o la perdita di una fusione strategica come questa è un classico caso di danno irreparabile”.

Cisco ha raggiunto un accordo per acquisire Acacia per £1,92 miliardi nel luglio 2019. La mossa, secondo la società, era di espandere la propria quota nella spesa per le reti di telecomunicazioni 5G di ultima generazione. Il mese scorso, la società con sede a San Jose ha dichiarato che acquisterà IMImobile plc del Regno Unito per £543 milioni.

Cisco afferma che il SAMR cinese ha confermato di aver soddisfatto tutte le condizioni per la fusione

Nella sua dichiarazione, Cisco ha anche sottolineato di aver ricevuto lo scorso giovedì la conferma dalla State Administration for Market Regulation (SAMR) cinese di aver soddisfatto tutte le condizioni per procedere con la fusione.

In un rapporto pubblicato a novembre, Cisco Systems ha affermato che i suoi utili e ricavi sono stati superiori a quanto previsto dagli analisti nel primo trimestre fiscale. La società ha anche fornito una forte previsione per il futuro.

Venerdì scorso, le azioni Cisco hanno chiuso di oltre il 2%. Il gigante del networking ha chiuso con un calo di circa l’8% nel mercato azionario, l’anno scorso. Al momento, ha un valore di £140,36 miliardi e ha un rapporto prezzo/utili di 18,29.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro