Le vendite comparabili di Tesco sono aumentate dell’8,1% nel periodo natalizio

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Gen 14, 2021
  • Tesco afferma che le sue vendite comparabili sono aumentate dell'8,1% nel periodo natalizio.
  • Le vendite like-for-like del Q3 sono aumentate del 6,7% rispetto allo scorso anno.
  • Tesco prevede £810 milioni di costi relativi al COVID-19 nell'anno fiscale 2020-21.

Tesco plc (LON: TSCO) ha dichiarato giovedì che il trading è rimasto forte durante il periodo natalizio. Nelle sei settimane concluse il 9 gennaio, il rivenditore ha registrato una crescita annua dell’8,1% nelle sue vendite comparabili nel Regno Unito. Per l’intero terzo trimestre fiscale, le vendite di Tesco a parità di perimetro sono aumentate del 6,7% su base annua.

Il CEO Ken Murphy ha commentato l’aggiornamento finanziario giovedì e ha dichiarato:

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“Abbiamo consegnato un Natale da record in tutti i nostri formati e canali”.

Le azioni Tesco sono scivolate di oltre l’1% all’apertura del mercato di oggi. Il titolo, tuttavia, ha riguadagnato quasi la metà della perdita intraday nell’ora successiva. Compresa l’azione dei prezzi, il rivenditore ora è quotato a un prezzo per azione di 239 pence contro un minimo di 203 pence per azione nell’ultima settimana di ottobre.

Tesco prevede £810 milioni di costi relativi a COVID-19 nel 2020-21

Il rapporto di Tesco arriva una settimana dopo che il suo concorrente, WM Morrison Supermarkets, ha affermato che le sue vendite comparabili sono aumentate dell’8,1% durante la crisi COVID-19 in corso che ha spinto il governo del Primo Ministro Johnson a imporre un nuovo lockdown nazionale all’inizio di questo mese. Gli esperti, tuttavia, avevano previsto una crescita ancora più ampia dell’8,3% su base annua nelle vendite comparabili di Morrisons.

Per l’anno fiscale 2020-21, Tesco ora prevede altri £810 milioni di costi attribuiti alla pandemia di Coronavirus che ha finora infettato più di 3,2 milioni di persone nel Regno Unito e causato poco meno di 85.000 morti. In confronto, il più grande rivenditore britannico si aspettava un calo di £725 milioni a causa della crisi COVID-19 di ottobre.

Tuttavia, Tesco ha espresso la fiducia che il suo utile operativo rettificato al dettaglio nell’anno fiscale 2020-21 rimarrà invariato rispetto allo scorso anno. Anche la probabilità di miglioramento marginale rimane sul tavolo. La guida non tiene conto del rimborso delle agevolazioni sui tassi aziendali del valore di £535 milioni.

Tesco prevede fino a £200 milioni di perdite da Tesco Bank

La società con sede a Welwyn Garden City prevede che la Tesco Bank concluda l’anno finanziario con una perdita da £175 a £200 milioni. In notizie correlate dal Regno Unito, Tesco si è unita ad altre catene di supermercati questa settimana per vietare l’accesso agli acquirenti senza mascherina.

Lo scorso anno Tesco ha registrato un andamento leggermente negativo in borsa con un calo annuo di poco inferiore al 10%. Al momento, la multinazionale britannica di generi alimentari e generi alimentari al dettaglio ha una capitalizzazione di mercato di £23,34 miliardi e un rapporto prezzo/utili di 21,05.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro