GBP/USD in pattern head-and-shoulder con l’aumento dell’inflazione UK

Scritto da: Crispus Nyaga
Febbraio 17, 2021
  • La coppia GBP/USD è scesa oggi anche dopo i numeri di inflazione relativamente forti.
  • I prezzi delle case nel Regno Unito sono saliti al livello più alto dal 2016.
  • L'attenzione si sposta sui numeri delle vendite al dettaglio nel Regno Unito.

La coppia GBP/USD è scesa a un supporto importante dopo i numeri relativamente forti dell’inflazione nel Regno Unito. La coppia è scesa a un minimo intraday di 1,3860, che è dello 0,65% inferiore al massimo di questa settimana di 1,3952.

GBP/USD
GBP/USD prezzo dell’azione

Inflazione nel Regno Unito

La coppia GBP/USD è aumentata di oltre il 20% negli ultimi mesi. La maggior parte di questi guadagni è dovuta principalmente al dollaro USA relativamente più debole. Il recente interesse per la sterlina è dovuto all’accordo sulla Brexit, alla campagna di vaccinazione del Regno Unito e ai commenti di Andrew Bailey sui tassi di interesse negativi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

I dati rilasciati oggi hanno fornito suggerimenti che la banca effettivamente non si muoverà verso tassi di interesse negativi. Secondo l’Office of National Statistics, l’indice dei prezzi al consumo (CPI) principale è aumentato di un tasso su base annua dello 0,7% a gennaio. Si tratta di un leggero aumento rispetto all’aumento dello 0,6% di dicembre.

Il CPI core, che esclude i prodotti alimentari ed energetici volatili, è aumentato dell’1,4% a gennaio. Ulteriori dati hanno mostrato che l’indice dei prezzi al dettaglio è aumentato dell’1,4% mentre l’input PPI è aumentato dell’1,3%. La produzione di PPI è diminuita dello 0,2%.

Sebbene l’inflazione complessiva sia al di sotto dell’obiettivo del 2,0% fissato dalla Banca d’Inghilterra, vi sono segnali di una ripresa dei prezzi. In una nota, gli analisti di ING hanno scritto che:

“Per vari motivi bizzarri, l’inflazione britannica è aumentata a gennaio, una mossa che dovrebbe continuare e portare il CPI principale al 2% entro la fine dell’anno. Ma durerà nel 2022? Non ne siamo così sicuri, e questo implica che è improbabile che una maggiore inflazione sia una delle principali preoccupazioni per la Banca d’Inghilterra”.

Nel frattempo, i dati dell’Office of National Statistics (ONS) hanno mostrato che l’indice dei prezzi delle case nel Regno Unito è aumentato dell’8,5% a gennaio dopo essere aumentato del 7,6% nel mese precedente. Questo è stato il più alto aumento dall’agosto 2016.

Alla fine di questa settimana, la coppia GBP/USD reagirà ai dati sulle vendite al dettaglio nel Regno Unito che verranno rilasciti venerdì.

Previsioni tecniche GBP/USD

GBP/USD
GBP/USD grafico tecnico

Il prezzo GBP/USD è stato su una tendenza al ribasso da ieri. Sul grafico orario, il prezzo è sceso al di sotto dell’importante supporto a 1,3865, che era il livello più alto il 10 febbraio. La coppia si è anche spostata al di sotto delle medie mobili livellate di 15 e 25 giorni. In particolare, ha anche formato uno schema testa e spalle e si è spostato al di sotto del livello di ritracciamento di Fibonacci del 23,6%.

Pertanto, la coppia potrebbe continuare a scendere poiché i rialzisti puntano al ritracciamento del 38,2% a 1,3800. Tuttavia, esiste anche la possibilità di un pullback, quindi dovresti considerare l’utilizzo di un account demo forex.