Analisi dei prezzi Microsoft, Intel e IBM

By: Stanko Iliev
Stanko Iliev
Stanko è attivamente impegnato con il mondo dei mercati finanziari dal 2009. Con una laurea in Economia specializzata in analisi e… read more.
on Mar 30, 2021
  • Microsoft, Intel e IBM continuano a essere scambiate in un mercato rialzista.
  • I casi di COVID-19 recentemente segnalati sono tornati in aumento.
  • Le preoccupazioni per una terza ondata pandemica potrebbero aumentare la pressione sui mercati finanziari.

Il mercato azionario statunitense continua a essere scambiato in una zona rialzista, ma l’attuale rapporto rischio/rendimento non è buono per gli investitori a lungo termine poiché gli Stati Uniti devono ancora affrontare le sfide del COVID-19. I casi di COVID-19 recentemente segnalati sono tornati in aumento e le preoccupazioni per una terza ondata di pandemia potrebbero aggiungere pressione sui mercati finanziari.

Un solido sentimento rialzista è alimentato dalle speranze sui vaccini poiché gli investitori scommettono su una ripresa che dovrebbe fornire la crescita economica più rapida dal 1984. La Federal Reserve ha aumentato la sua stima del PIL per il 2021 al 6,5% e le preoccupazioni sul coronavirus sono state ignorate dai commercianti negli ultimi giorni.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Sebbene le azioni tendano a registrare buone performance nei giorni di chiusura di marzo, è essenziale dire che molte grandi aziende registreranno un ulteriore calo dei ricavi e potrebbero affrontare problemi di liquidità.

Christopher Waller, il governatore della Fed, ha dichiarato ieri che la Federal Reserve continuerà a sostenere la stabilità dei prezzi e la massima occupazione, ma ha anche riferito che la Fed non manterrà bassi i tassi di interesse per aiutare il servizio del debito e per mantenere gli acquisti di asset. La Federal Reserve ha aumentato la sua proiezione mediana per l’inflazione e ha recentemente annunciato la decisione di porre fine al suo temporaneo allentamento dei requisiti patrimoniali per le grandi banche.

“A causa dei grandi deficit fiscali e dell’aumento del debito federale, è emersa una narrativa secondo cui la Federal Reserve soccomberà alle pressioni per mantenere bassi i tassi di interesse per aiutare il servizio del debito e per mantenere gli acquisti di asset per aiutare a finanziare il governo federale. I problemi di assistenza non giocano alcun ruolo nelle nostre decisioni politiche e non lo saranno mai”, ha affermato il governatore della Fed Christopher Waller.

Le azioni Microsoft rimangono in un mercato rialzista

Fonte dei dati: tradingview.com

Quando guardiamo il grafico sopra (periodo di un anno), possiamo vedere che il prezzo di questo titolo è aumentato da $150 a $245 e il prezzo attuale è di circa $235. I livelli di supporto critici sono $220 e $200, mentre invece $250 e $270 rappresentano i livelli di resistenza.

Se il prezzo superasse i $250, sarebbe un segnale per comprare azioni Microsoft e il prossimo obiettivo potrebbe essere intorno ai $260. D’altra parte, se il prezzo scende al di sotto del livello di supporto di $200, sarebbe un segnale di “vendita” fermo e forse un segno di inversione di tendenza.

Le azioni Intel continuano a essere scambiate al di sopra del livello di supporto di $60

Fonte dei dati: tradingview.com

Dal punto di vista tecnico, le azioni Intel potrebbero avanzare ancora di più nel mercato rialzista in corso, mentre il primo segno di inversione di tendenza potrebbe essere se il prezzo scendesse al di sotto del supporto di $55. Se il prezzo superasse i $70, sarebbe un segnale per investire in azioni Intel avendo la strada aperta per la resistenza di $75.

Le azioni IBM hanno trovato un forte supporto sopra i $130

Fonte dei dati: tradingview.com

Gli attuali livelli di supporto sono $130 e $120, mentre invece $140 e $150 rappresentano i livelli di resistenza. Se il prezzo supera la resistenza di $140, il prossimo obiettivo potrebbe essere intorno a $150, ma se il prezzo scende al di sotto di $120, sarebbe un segnale di “vendita” fermo e forse un segno di inversione di tendenza.

In sintesi

Microsoft, Intel e IBM continuano ad essere scambiate in un mercato rialzista, ma rinnovate preoccupazioni per una terza ondata di pandemia potrebbero aumentare la pressione sui mercati finanziari. La Federal Reserve ha aumentato la sua stima del PIL per il 2021 al 6,5% e un forte sentimento rialzista è alimentato dalla speranza che gli Stati Uniti possano avere la crescita economica più rapida dal 1984.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro