DXY: indice del dollaro USA sale dopo i forti dati sull’inflazione al consumo

Scritto da: Crispus Nyaga
Aprile 13, 2021
  • L'indice del dollaro USA è salito dopo i forti dati sui prezzi al consumo degli Stati Uniti.
  • Il CPI dei consumatori è aumentato del 2,6% su base annua.
  • Il CPI core è passato dall'1,3% all'1,6%.

L’indice del dollaro USA (DXY) è salito dopo gli ultimi dati sull’inflazione al consumo negli Stati Uniti. È salito a $92,26, leggermente al di sopra del minimo della scorsa settimana di $92,0.

Dati sull’inflazione al consumo negli Stati Uniti

I prezzi al consumo sono aumentati a marzo mentre gli Stati Uniti hanno continuato a riaprire. Secondo il Bureau of Labor Statistics (BLS), l’indice dei prezzi al consumo principale è passato dallo 0,4% di febbraio allo 0,6% su base mensile. I prezzi sono aumentati dall’1,7% al 2,6% su base annua. Il dato è superiore all’obiettivo del 2,0% della Federal Reserve.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Nello stesso periodo, il numero di inflazione al consumo principale che esclude i prodotti alimentari ed energetici volatili, è aumentato dallo 0,1% allo 0,3%. È passato dall’1,3% all’1,6% su base annua.

I numeri dell’inflazione negli Stati Uniti sono aumentati a causa della campagna di vaccinazione in corso che ha portato alla riapertura di molti Stati. Pertanto, alcune attività che erano rimaste chiuse nei mesi precedenti hanno registrato prezzi robusti. Inoltre, i prezzi del gas hanno avuto un ruolo quando il prezzo del petrolio greggio è aumentato.

Soprattutto, il recente pacchetto di stimoli da $1,9 trilioni ha aiutato. Il pacchetto ha fatto sì che i cittadini ricevessero assegni di stimolo da $1.400. Il pacchetto includeva anche fondi per gli Stati e il governo locale e una maggiore assicurazione contro la disoccupazione.

Sebbene i prezzi al consumo siano aumentati, la Fed ha insistito sul fatto che non aumenterà i tassi di interesse nel tentativo di sostenere l’economia. Inoltre, il tasso di disoccupazione complessivo è al 6,0% e milioni di americani sono senza lavoro. Tra qualche ora, diversi membri della Fed come Raphael Bostic ed Esther George parleranno e forse menzioneranno l’attuale politica. Giovedì, l’indice del dollaro reagirà agli ultimi dati sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti.

Il dollaro USA è salito contro tutte le valute dell’indice. È aumentato dello 0,48% contro il dollaro canadese, dello 0,25% contro la corona svedese e dello 0,25% contro il franco svizzero.

Previsioni tecniche sull’indice del dollaro USA

US dollar index
Grafico indice del dollaro USA

L’indice del dollaro USA ha registrato una tendenza al ribasso dopo aver raggiunto un massimo di $93,42 all’inizio di quest’anno. Oggi è scambiato tra il livello di ritracciamento di Fibonacci del 23,6% e del 38,2%. Si è anche spostato al di sotto delle medie mobili esponenziali a 25 e 15 giorni. Ha anche formato un modello di bandiera ribassista mostrato in verde. Pertanto, l’indice probabilmente scoppierà più in basso poiché i ribassisti puntano al livello di ritracciamento del 50% a $91,55.