3 punti chiave dal rapporto sugli utili del Q1 di Hilton Worldwide

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong nel suo… read more.
on Mag 6, 2021
  • Hilton Worldwide non raggiunge le stime di Wall Street nel Q1 fiscale.
  • La società alberghiera aveva £1,76 miliardi di liquidità ed equivalenti al 31 marzo.
  • Mercoledì, le azioni di Hilton Worldwide Holdings sono scese dell'1,5% sul mercato aperto.

Mercoledì, Hilton Worldwide Holdings Inc. (NYSE: HLT) ha riportato i suoi risultati finanziari per il primo trimestre fiscale, che sono stati inferiori alle stime di Wall Street per via della debolezza della domanda causata dalla pandemia di Coronavirus in corso.

1. Performance finanziaria

Hilton ha registrato una perdita di 77,63 milioni di sterline nel primo trimestre che si traduce in 28,03 pence per azione. Nello stesso trimestre dell’anno scorso, aveva registrato un utile netto di 12,94 milioni di sterline, o 4,31 pence per azione. Adeguato per articoli speciali, la società di ospitalità ha guadagnato 1,44 pence per azione. L’azienda con sede a McLean aveva registrato una perdita netta di 161,49 milioni di sterline nel trimestre precedente (Q4).

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Hilton ha valutato le sue entrate nel primo trimestre a 628,23 milioni di sterline rispetto alla cifra di 1,38 miliardi di sterline di un anno fa. Secondo FactSet, gli esperti avevano previsto che la società avrebbe incassato 780 milioni di sterline di entrate nell’ultimo trimestre. La loro stima per l’utile per azione rettificato si attestava a un più alto 5,03 pence.

2. Posizione in contanti

Hilton Worldwide aveva 1,76 miliardi di sterline di disponibilità liquide ed equivalenti al 31 marzo, tra cui ristretta liquidità e gli equivalenti valore di £32.350.000.

Su base valutaria neutra, la multinazionale americana ha registrato un calo del 38,4% su base annua dei ricavi per camera disponibile del Q1. Circa 275 delle sue proprietà, secondo Hilton Worldwide, hanno dovuto tagliare le operazioni nel primo trimestre, principalmente in Europa e negli Stati Uniti, a causa della crisi COVID-19. In confronto, 730 delle sue proprietà hanno subito un duro colpo nel primo trimestre dell’anno precedente.

3. Le osservazioni del CEO Christopher Nassetta

Commentando il rapporto sugli utili, il CEO Christopher Nassetta ha dichiarato mercoledì:

“Mentre l’aumento dei casi di COVID-19 e l’inasprimento delle restrizioni sui viaggi, in particolare in Europa e nella nostra regione dell’Asia Pacifico, hanno pesato sulla domanda a gennaio e febbraio, abbiamo assistito a un miglioramento significativo a marzo e aprile. Ci aspettiamo che questo slancio positivo continui poiché i vaccini sono più ampiamente distribuiti e i nostri clienti si sentono sicuri di viaggiare di nuovo. Continuiamo a far crescere il nostro portafoglio di hotel in destinazioni entusiasmanti in tutto il mondo, offrendo ai nostri ospiti più opzioni che mai per rendere un hotel Hilton parte dei loro piani con la ripresa del viaggio”.

Mercoledì, in notizie separate, Unilever ha dichiarato che la maggioranza dei suoi azionisti ha votato a favore del piano d’azione per il clima.

Impatto sul prezzo delle azioni

Mercoledì, Hilton Worldwide ha guadagnato l’1% nel trading pre-mercato e ha perso un altro 1,5% all’apertura del mercato attestandosi a £90 per azione contro £77 per azione all’inizio dell’anno. Al momento, la società quotata al NYSE ha un valore di 25 miliardi di sterline.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro