Maggio è un buon mese per comprare azioni Apple?

By: Stanko Iliev
Stanko Iliev
Stanko si dedica a fornire agli investitori informazioni rilevanti che possono utilizzare per prendere decisioni di investimento. Ama la vita all'aria… read more.
on Mag 7, 2021
  • Le azioni Apple si sono indebolite dai loro massimi recenti superiori a $140.
  • Morgan Stanley ha aumentato il suo obiettivo su Apple da $158 a $161.
  • Raymond James ha mantenuto un rating "buy" su Apple con un target price di $185.

Le azioni Apple si sono indebolite dal loro recente massimo sopra i $140 e il prezzo attuale è di circa $128. Apple ha riportato risultati del secondo trimestre migliori del previsto la scorsa settimana e la società ha aumentato il dividendo trimestrale del 7,3%.

Analisi fondamentale: Morgan Stanley ha aumentato il target su Apple da $158 a $161

Le azioni Apple vengono scambiate al di sotto del livello di $130 nella prima settimana di trading di maggio, ma secondo l’analisi tecnica, le azioni di questa società continuano a essere scambiate in un mercato rialzista. Gli investitori stanno vendendo società legate alla tecnologia tra le preoccupazioni per l’aumento del tasso di interesse e l’incertezza su un prossimo rapporto sull’occupazione.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Gli investitori hanno iniziato a comportarsi nervosamente dopo i commenti del segretario al Tesoro Janet Yellen, che ha affermato che la FED potrebbe aver bisogno di aumentare il tasso di interesse. Apple ha riportato i risultati del secondo trimestre la scorsa settimana: i ricavi totali sono aumentati del 53,7% su base annua a $89,6 miliardi, mentre l’EPS GAAP è stato di $1,40 (battuto di $0,42).

I ricavi totali sono aumentati al di sopra delle aspettative (+$12,31 miliardi) e la società ha dichiarato un dividendo azionario di $0,22/trimestrale, che rappresenta un aumento del 7,3% rispetto al precedente dividendo di $0,205. Il margine lordo è aumentato del 42,5% rispetto a un anno fa, mentre l’utile netto è più che raddoppiato ed è salito a $23,6 miliardi da $11,25 miliardi.

Ciascun segmento geografico ha raggiunto una forte crescita a due cifre: Americhe $34,3 miliardi (+35%), Europa $22,3 miliardi (+56%), Cina $17,7 miliardi (+88%), Giappone $7,7 miliardi (+9%), Resto dell’Asia Pacifico $7,5 miliardi (+94%). Un’altra informazione positiva è che la vendita di iPhone è andata oltre le aspettative e ha superato i $47,9 miliardi di vendite nette.

“Siamo orgogliosi della nostra performance del trimestre di marzo, che includeva record di fatturato in ciascuno dei nostri segmenti geografici e una forte crescita a due cifre in ciascuna delle nostre categorie di prodotti, portando la nostra base installata di dispositivi attivi ai massimi storici”, ha affermato CFO Luca Maestri.

Apple prevede che questa tendenza continui nel terzo trimestre, mentre la direzione dell’azienda ha autorizzato un aumento di $90 miliardi al programma di riacquisto di azioni esistente. Le aziende di analisti rimangono positive su Apple dopo il rapporto del secondo trimestre; Raymond James ha mantenuto un rating di “acquisto” con un obiettivo di prezzo di $185 mentre Morgan Stanley ha alzato il suo obiettivo da $158 a $161.

Morgan Stanley è impressionato dai risultati del Q2 e dal fatto che Apple ha potenziato il programma di dividendi e riacquisto.

Analisi tecnica: le azioni Apple continuano a essere scambiate in un mercato rialzista

Dal punto di vista tecnico, le azioni Apple potrebbero avanzare al di sopra del livello di resistenza di $140 questo mese. Tuttavia, se il mercato azionario statunitense entrasse in una fase di correzione più significativa, il prezzo delle azioni potrebbe essere a livelli molto più bassi.

Fonte dei dati: tradingview.com

Se il prezzo supera $135, sarebbe un segnale per scambiare azioni e il prossimo obiettivo potrebbe essere intorno a $140. L’aumento sopra i $150 supporta la continuazione del trend rialzista per le azioni Apple, ma se il prezzo scende al di sotto di $110, sarebbe un forte segnale di “vendita”.

In sintesi

Le azioni Apple si sono indebolite dai loro massimi recenti superiori a $140 anche se la società ha riportato risultati del secondo trimestre migliori del previsto la scorsa settimana. Raymond James ha mantenuto un rating “buy” su Apple con un obiettivo di prezzo di $185, mentre Morgan Stanley ha aumentato il suo obiettivo da $158 a $161.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro