NZD/USD: pattern ribassisti emergono prima dei verbali del FOMC

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… leggi di piú.
on Mag 19, 2021
  • La coppia NZD/USD ha formato almeno tre formazioni ribassiste sul grafico a 4H.
  • Ha formato un double top, cuneo ascendente e un pattern head and shoulders.
  • La coppia sta reagendo ai dati PPI della Nuova Zelanda prima dei verbali del FOMC.

La coppia NZD/USD si è ritirata in vista dei prossimi verbali del Federal Open Market Committee (FOMC). La coppia ha anche reagito ai forti dati dell’indice dei prezzi alla produzione (PPI) dalla Nuova Zelanda. Viene scambiata a 0,7235, leggermente al di sotto del massimo di 0,7270 di ieri.

New Zealand dollar
Dollaro neozelandese

PPI della Nuova Zelanda

L’inflazione fa parte del doppio mandato della maggior parte delle banche centrali. Pertanto, i trader forex prestano molta attenzione all’inflazione dei prezzi al consumo e alla produzione. In un rapporto pubblicato oggi, l’agenzia di statistica della Nuova Zelanda ha affermato che il PPI di produzione è aumentata dallo 0,1% nel Q4 al 2,1% nel Q1. Nello stesso periodo, il PPI di produzione è passato dallo 0,5% all’1,2%.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il PPI è stato principalmente a causa di un aumento del 28,7% dei prezzi pagati dai produttori di elettricità e gas nel trimestre. Hanno anche aumentato i prezzi che ricevono per la produzione del 17,4%. Questo aumento è stato il più alto dal 2018 durante la crisi energetica del Paese.

In generale, l’economia neozelandese è uscita dalla pandemia più velocemente dei suoi pari. Questo perché il Paese ha risposto bene alla pandemia. In totale, la Nuova Zelanda ha segnalato circa 2.000 casi di coronavirus e solo 25 decessi. Inoltre, i prezzi delle sue commodities agricole sono stati relativamente alti, aiutati dalla domanda dalla Cina. Tuttavia, l’importante settore turistico ha sofferto a causa della chiusura delle frontiere.

La scorsa settimana, la coppia NZD/USD ha reagito ai recenti dati sulle vendite al dettaglio. Secondo l’ufficio, la spesa per le carte di vendita al dettaglio è salita a 6,1 miliardi di dollari USA ad aprile. Questo è stato di N$234 milioni in più rispetto al mese precedente. La spesa è aumentata in tutti i principali settori come abbigliamento e mobili.

Guardando al futuro, la coppia reagirà oggi ai prossimi verbali della Fed. Questi verbali daranno colore al pensiero dei responsabili politici nel recente incontro.

Previsioni tecniche NZD/USD

NZD/USD
Grafico tecnico NZD/USD

Il grafico a quattro ore mostra che la coppia NZD/USD ha lottato ultimamente. La coppia viene scambiata a 0,7235, che è tra il 38,2% e il 50% del livello di ritracciamento di Fibonacci. È anche leggermente al di sopra della media mobile a 25 e 15 giorni. La coppia ha anche formato un pattern head and shoulders, che di solito è un segnale ribassista. Allo stesso modo, la coppia ha formato un cuneo ascendente, che è anche un segno ribassista. Ha anche formato un motivo double top. Pertanto, la coppia potrebbe scendere nel breve termine.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money