USD/NOK cala per l’aumento di differenza tra inflazione statunitense e norvegese

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Giu 11, 2021
  • L'USD/NOK si è ritirato nell'extended trading dopo gli ultimi dati sull'inflazione di USA e Norvegia.
  • L'inflazione al consumo norvegese è scesa al 2,7% su base annua a maggio.
  • Negli USA, il numero di CPI dei consumatori principali è salito al livello più alto dal 2008.

Il tasso di cambio USD/NOK si aggira vicino al livello più basso da aprile 2018 mentre gli investitori riflettono sugli ultimi dati sull’inflazione statunitense e norvegese. Viene scambiato a 8,2626, che è di pochi pips sopra il minimo da inizio anno di 8,1455.

USD/NOK
Azione di prezzo USD/NOK

Dati sull’inflazione negli Stati Uniti e in Norvegia

Gli Stati Uniti e la Norvegia hanno pubblicato giovedì dati divergenti sull’inflazione al consumo. In un rapporto, Statistics Norway ha affermato che l’indice dei prezzi al consumo nazionale è sceso dallo 0,3% di aprile al -0,1% di maggio. Questo calo è stato peggiore della stima mediana dello 0,1%. Il CPI è aumentato del 2,7% su base annua, inferiore alla stima mediana del 2,9%.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Nel frattempo, l’indice principale dei prezzi al consumo è sceso dallo 0,4% di aprile al -0,4% di maggio. Questo è stato anche leggermente peggiore della stima mediana dello 0,1%. Su base annua, il CPI core è aumentato dell’1,5%, in calo rispetto al precedente aumento del 2,0%.

Questi numeri mostrano che l’inflazione del Paese è in difficoltà. Ciò potrebbe complicare le prospettive future della Norges Bank. Nelle ultime settimane, la banca ha insistito sul fatto che inizierà ad aumentare i tassi di interesse nella seconda metà di quest’anno. In teoria, aumentare i tassi in un momento in cui l’inflazione è in calo presenta rischi sostanziali per l’economia norvegese.

Nella vicina Svezia, il CPI principale è rimasto stabile allo 0,2% ed è sceso dal 2,2% all’1,8% su base annua.

La coppia USD/NOK ha reagito moderatamente anche agli ultimi dati sull’inflazione USA. I numeri del Bureau of Labor Statistics hanno mostrato che l’inflazione primaria e di base è scesa rispettivamente allo 0,6% e allo 0,7% dal precedente 0,8% e 0,9%.

Su base annua attentamente osservata, il CPI è aumentato rispettivamente del 5,0% e del 3,8%. Queste erano le cifre più alte dal 2009 e 1992, rispettivamente.

Analisi tecnica USD/NOK

USD/NOK
Grafico tecnico USD/NOK

Il grafico giornaliero mostra che la coppia USD/NOK ha avuto un forte slancio al ribasso negli ultimi mesi. Ultimamente, però, lo slancio al ribasso della coppia è svanito. La coppia è rimasta in uno stretto canale mostrato in blu. È anche leggermente al di sotto delle medie mobili esponenziali a 25 e 50 giorni (EMA).

Pertanto, la coppia probabilmente scenderà al ribasso poiché i ribassisti prendono di mira il prossimo supporto chiave a 8,00, che è circa il 3% al di sotto del livello attuale. Tuttavia, un movimento al di sopra della resistenza a 8,50 invaliderà questa tendenza.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro