Ecco perché lunedì mattina Cal-Maine Foods è scesa di quasi il 10%

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Lug 19, 2021
  • Cal-Maine Foods non raggiunge le stime sui ricavi nel Q4 fiscale.
  • La domanda di uova convenzionali e i prezzi medi di vendita sono diminuiti nel Q4.
  • Le azioni della società sono scese di circa il 10% nel trading pre-mercato lunedì.

Cal-Maine Foods Inc (NASDAQ: CALM) ha dichiarato lunedì di aver concluso il quarto trimestre fiscale in perdita poiché i prezzi e i volumi medi di vendita di uova sono diminuiti negli ultimi mesi. Le azioni della società sono scese di circa il 10% nel trading pre-mercato.

Performance finanziaria

Cal-Maine ha riportato una perdita netta di 4,24 milioni di dollari nel quarto trimestre, che si traduce in 9 centesimi per azione. Nello stesso periodo dello scorso anno, aveva registrato 60,46 milioni di dollari di profitto o 1,24 dollari per azione.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il più grande produttore di uova US 349,8 milioni di dollari ha generato delle vendite nette nel trimestre che si è concluso il 29 maggio rispetto al dato dell’anno precedente di un più alto 453,3 milioni di dollari. Secondo FactSet, gli esperti avevano previsto che la società avrebbe registrato 391,2 milioni di dollari di vendite nette nel quarto trimestre. Nel trimestre precedente (Q3), le vendite di Cal-Maine erano aumentate del 3,9%.

Prezzo di vendita medio

Cal-Maine ha venduto una dozzina di uova a un prezzo di vendita medio netto di $1,318 nell’ultimo trimestre, un calo rispetto a $1,575 dell’anno scorso. Le vendite di uova speciali sono state valutate a 131,2 milioni di dollari nel Q4 rispetto a $133,3 nello stesso trimestre dell’anno precedente.

Le uova speciali hanno rappresentato il 39% del calo delle vendite di uova del quarto trimestre. Il prezzo di vendita nel Q4 dello scorso anno era salito a un livello record poiché la pandemia di Coronavirus ha costretto le persone a restare nelle loro case, facendole optare per la preparazione dei pasti a casa.

Commentando l’aggiornamento trimestrale di lunedì, il CEO Dolph Baker ha dichiarato:

“Mentre la domanda al dettaglio è stata forte per la maggior parte di quest’anno fiscale, questa tendenza ha iniziato a cambiare nel quarto trimestre quando i consumatori hanno ricominciato a cenare fuori e a preparare meno pasti a casa. Di conseguenza, la domanda di servizi di ristorazione è migliorata con il rallentamento della domanda al dettaglio, con la domanda complessiva di uova in guscio che si avvicina a un equilibrio più normalizzato, più vicino ai livelli pre-pandemia”.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro