DXY: indice del dollaro USA forma una flag ribassista prima dei dati NFP

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Ago 4, 2021
  • L'indice del dollaro USA ha formato un modello di flag ribassista sul grafico a 4H.
  • I dati di ADP hanno mostrato che i datori di lavoro privati hanno aggiunto più di 330k posti di lavoro.
  • Il BLS pubblicherà i dati iniziali sulle richieste di sussidio di disoccupazione giovedì e NFP venerdì.

L’indice del dollaro USA (DXY) è rimasto in un intervallo ristretto dopo gli ultimi dati sui salari privati ADP. L’indice è scambiato a $92, livello al quale si è attestato negli ultimi giorni.

Dati sui salari degli Stati Uniti

Il più grande catalizzatore per l’indice del dollaro USA questa settimana saranno i libri paga non agricoli (PFN) di luglio. Gli economisti intervistati da Reuters prevedono che l’economia ha aggiunto più di 700.000 posti di lavoro a luglio dopo aver aggiunto 850.000 posti di lavoro nel mese precedente.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Vedono anche il tasso di disoccupazione scendere dal 5,9% di giugno al 5,7% di luglio, mentre il tasso di partecipazione è aumentato. I salari probabilmente sono aumentati poiché le aziende hanno continuato a far fronte alla carenza di manodopera in corso.

Un rapporto pubblicato giovedì ha mostrato che il mercato del lavoro è rimasto forte a luglio. Secondo ADP, le buste paga private sono aumentate di oltre 330.000 dopo essere aumentate di oltre 692.000 a giugno. La maggior parte di questi lavori è stata condotta da aziende di medie dimensioni. Tuttavia, il dato dell’ADP tende a differire sostanzialmente da quello diffuso dal governo.

Giovedì, il Dipartimento del Lavoro pubblicherà gli ultimi numeri iniziali delle richieste di sussidio di disoccupazione. Gli analisti si aspettano che le richieste iniziali siano aumentate di 384.000 la scorsa settimana dopo essere aumentate di oltre 400.000 nella settimana precedente. Le continue richieste di disoccupazione dovrebbero aumentare a oltre 3,26 milioni.

Il rischio maggiore per il mercato del lavoro statunitense è l’aumento del numero di casi di Covid. Il Paese segnala più di 150.000 nuovi casi ogni giorno e il numero è in aumento. Di conseguenza, più stati interni stanno annunciando misure per ridurre la trasmissione. Ad esempio, New York ha recentemente annunciato un nuovo mandato per l’obbligatorietà di vaccini e mascherine. Altri stati probabilmente annunceranno provvedimenti simili.

L’indice del dollaro reagirà anche alla Bank of England decisione sui tassi di interesse prevista per giovedì. Questa decisione sarà decisiva poiché influenzerà l’andamento della sterlina britannica, che è uno dei principali componenti dell’indice del dollaro.

Analisi tecnica dell’indice del dollaro USA

Dollar index

Il grafico a 4H mostra che l’indice DXY è sceso al di sotto del canale ascendente mostrato in viola la scorsa settimana. L’indice si è anche spostato al di sotto delle medie mobili a 25 e 50 giorni. Ha anche formato un modello di flag ribassista ed è compreso tra il 23,6% e il 38,2% del livello di ritracciamento di Fibonacci. Pertanto, la coppia probabilmente scenderà al ribasso poiché i ribassisti prendono di mira il prossimo supporto chiave a $91,80. D’altro canto, una mossa sopra $92,50 invaliderebbe questa previsione.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro