Ecco perché le azioni di Regenxbio sono salite di quasi il 30% lunedì mattina

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Set 13, 2021
  • Regenxbio collabora con AbbVie per sviluppare e commercializzare RGX-314.
  • La terapia genica candidata mira a trattare le malattie retiniche croniche.
  • L'accordo tra le due società dovrebbe chiudersi entro la fine del 2021.

Regenxbio Inc (NASDAQ: RGNX) è salita di circa il 30% nel mercato azionario lunedì mattina annunciando una partnership con il gigante biofarmaceutico AbbVie Inc (NYSE: ABBV).

“In collaborazione con REGENXBIO, miriamo ad avere un impatto notevole per i milioni di pazienti che soffrono di perdita della vista associata a malattie della retina”, ha affermato Tom Hudson, vicepresidente senior di AbbVie.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Anche le azioni di AbbVie sono aumentate di oltre il 2,0% quest’oggi.

L’accordo dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno

Le due società insieme svilupperanno e commercializzeranno una potenziale terapia genica monouso che chiameranno RGX-314 per le malattie croniche della retina, tra cui la retinopatia diabetica (DR) e la degenerazione maculare senile umida (AMD umida).

AbbVie condividerà i costi relativi a ulteriori studi su RGX-314, ha aggiunto il comunicato stampa. Effettuerà un pagamento anticipato di $370 milioni a Regenxbio e un altro fino a $1,38 miliardi in traguardi. L’accordo dovrebbe chiudersi entro la fine del 2021.

Regenxbio “condurrà la produzione di RGX-314 per lo sviluppo clinico e la fornitura commerciale negli Stati Uniti”, mentre AbbVie svolgerà il ruolo al di fuori degli Stati Uniti. Pertanto, Regenxbio prenderà il 50% del profitto totale generato dalle vendite nette negli Stati Uniti di RGX-314, ma solo le royalties a più livelli dalle vendite internazionali.

Le osservazioni del CEO di Regenxbio, Mills

Commentando la partnership, il CEO di Regenxbio, Kenneth T. Mills, ha dichiarato:

“AbbVie è un partner forte e complementare per REGENXBIO. Ci aspettiamo di sfruttare l’infrastruttura di sviluppo e commerciale globale di AbbVie nell’ambito della cura degli occhi con la nostra esperienza nello sviluppo clinico della terapia genica AAV e una profonda conoscenza interna della produzione e della produzione per continuare lo sviluppo di RGX-314.

L’azienda da $1,76 miliardi sta attualmente testando RGX-314 in pazienti con AMD umida e DR attraverso due vie di somministrazione: sottoretinica e sopracoroidea, in studi separati.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro