Previsione di prezzo del petrolio; Goldman Sachs modifica le sue previsioni

By: Faith Maina
Faith Maina
Faith si sforza di scomporre gli sviluppi complessi in modo che gli investitori possano prendere decisioni più consapevoli. Quando… read more.
on Set 23, 2021
  • Il prezzo del petrolio è in rialzo per la terza sessione consecutiva dopo essere sceso sotto i $70.
  • Currie di Goldman Sachs prevede un aumento a $90 al barile se l'inverno sarà più rigido del solito.
  • Le dinamiche della domanda e dell'offerta sono i fattori chiave dietro le stime dei prezzi di Goldman Sachs.

Il prezzo del petrolio viene scambiato costantemente al di sopra del livello di supporto cruciale di $70 dopo il tentativo fallito dei ribassisti di spingerlo al di sotto di quella zona all’inizio della settimana. L’offerta ridotta e le prospettive positive della domanda stanno alimentando il rally.

oil price
Prezzo del petrolio

Prospettiva della domanda

Secondo Goldman Sachs, il prezzo del petrolio dovrebbe raggiungere i $90 al barile. Durante un’intervista su Bloomberg, il responsabile globale della ricerca sulle materie prime della società, Jeff Currie, ha indicato che un inverno più freddo del previsto nell’emisfero settentrionale aumenterà la domanda di greggio. In particolare, l’aumento previsto è di $10 in più rispetto all’ultima previsione della banca.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Durante l’intervista di mercoledì, Currie ha citato l’aumento dei prezzi del gas naturale come uno dei fattori trainanti dell’atteso rialzo. Gli alti prezzi del gas, insieme alle scarse forniture nel continente europeo, probabilmente aumenteranno la domanda di petrolio greggio come alternativa chiave. In un ambito più ampio, anche l’interruzione della produzione nel Golfo del Messico negli Stati Uniti dopo l’uragano Ida influirà sulle dinamiche della domanda e dell’offerta.

Le previsioni di Goldman Sachs arrivano in un momento in cui gli Stati Uniti registrano forniture più limitate. Secondo i dati di inventario rilasciati dalla Energy Information Administration (EIA) il Mercoledì, le scorte di petrolio è sceso più bassa del previsto per la settimana terminata il 17 settembre. Il prelievo registrato di 3,481 milioni di barili è stato superiore al calo previsto di 2,440 milioni. In particolare, l’inventario petrolifero degli Stati Uniti è in calo da 17 delle ultime 18 settimane. Queste cifre hanno aumentato le prospettive della domanda.

Previsione del prezzo del petrolio

Il petrolio greggio sta recuperando per la terza sessione consecutiva dopo essere sceso al di sotto del livello di supporto cruciale di 70 all’inizio della settimana. Dopo essere sceso sotto 72 all’inizio della settimana, è tornato sopra quella zona. Al momento in cui scriviamo, i futures WTI sono aumentati dello 0,46% a 72,25.

Su un grafico a due ore, il prezzo del petrolio viene scambiato al di sopra delle medie mobili esponenziali a 25 e 50 giorni. A breve termine, rimarrà probabilmente al di sopra del livello psicologico di 70. Successivamente, 72 sarà un livello di supporto cruciale per la merce. Un pullback potrebbe posizionarlo lungo l’EMA a 25 giorni a 71,70 prima di continuare con il suo rally. Al rialzo, il prossimo obiettivo del rialzo sarà il massimo di settembre di 73,12 e il livello più alto di 74.

oil price
Prezzo del petrolio

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro