DXY: previsione dell’indice del dollaro USA con l’aumento dei prezzi al consumo

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Ott 13, 2021
  • L'indice del dollaro USA si è ritirato dopo che gli Stati Uniti hanno pubblicato dati sull'inflazione forte.
  • I prezzi al consumo sono aumentati del 5,4% a settembre dopo essere aumentati del 5,3% ad agosto.
  • L'indice potrebbe continuare a scendere nel breve termine.

L’indice del dollaro USA (DXY) è sceso mercoledì mentre gli investitori riflettevano sull’aumento dell’inflazione negli Stati Uniti. L’indice è sceso da un massimo settimanale di $94,55 a un minimo di $94,20.

Aumento dell’inflazione al consumo negli Stati Uniti

Dopotutto, il balzo dell’inflazione al consumo potrebbe non essere transitorio. Questo è ciò che hanno mostrato i dati sull’inflazione negli Stati Uniti pubblicati mercoledì. Secondo gli ultimi numeri del Bureau of Labor Statistics (BLS), l’indice dei prezzi al consumo (CPI) è aumentato del 5,4% rispetto all’anno precedente. L’IPC core, che esclude i prodotti volatili alimentari ed energetici, è aumentato del 4,0%.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

C’erano diversi driver per prezzi più alti. In primo luogo, i prezzi dell’energia sono aumentati notevolmente nelle ultime settimane, con il prezzo del gas naturale che è salito ai massimi storici. Anche i prezzi del greggio sono saliti al livello più alto in circa 7 anni.

Allo stesso tempo, anche i ritardi logistici riscontrati in tutto il mondo hanno contribuito all’aumento dei prezzi. Il costo della spedizione è aumentato vertiginosamente, spingendo alcuni rivenditori come Costco a noleggiare le proprie navi. Allo stesso tempo, l’aumento dei costi di attività ha anche spinto più venditori ad aumentare i loro prezzi. Ad esempio, molti rivenditori e ristoranti sono stati costretti ad aumentare gli stipendi.

I dati sull’inflazione sono importanti per l’indice del dollaro USA perché hanno un’influenza sulla Federal Reserve. Nella maggior parte dei casi, la Fed tende a diventare avversa quando l’inflazione aumenta e il tasso di disoccupazione diminuisce. I dati pubblicati venerdì hanno mostrato che il tasso di disoccupazione del paese è sceso dal 5,1% di agosto al 4,6% di settembre.

Gli Stati Uniti pubblicheranno giovedì gli ultimi dati sull’indice dei prezzi alla produzione (PPI). Il numero dovrebbe mostrare che il PPI del paese è aumentato dell’8,7% a settembre.

Previsioni sull’indice del dollaro USA

dollar index

Il grafico giornaliero mostra che l’indice del dollaro è stato recentemente sotto forte pressione. L’indice viene scambiato a $94,20, che si trova lungo la linea di tendenza ascendente mostrata in arancione. Questa linea collega i livelli più bassi dal 4 ottobre. È anche leggermente al di sopra del livello di ritracciamento di Fibonacci del 23,6% e si è spostata al di sotto della media mobile a 25 giorni.

Pertanto, l’indice DXY continuerà probabilmente a scendere poiché i ribassisti mirano al prossimo livello di supporto chiave a $93,90, che è lungo il livello di ritracciamento del 23,6%.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money