CEO di Coca-Cola sui risultati del Q3: i problemi della supply chain non sono catastrofici

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Ott 27, 2021
  • Coca-Cola riporta risultati migliori del mercato per il suo terzo trimestre fiscale.
  • Il gigante delle bevande ha alzato la sua guidance per l'intero anno finanziario.
  • Il CEO Quincey ha discusso dei guadagni in un'intervista con Sara Eisen della CNBC.

Le azioni di Coca-Cola Co (NYSE: KO) sono aumentate del 3,0% mercoledì mattina dopo che il colosso delle bevande ha riportato risultati superiori al mercato per il suo terzo trimestre fiscale e ha aumentato le previsioni per il futuro.

Momenti salienti dell’intervista del CEO, Quincey, con Sara Eisen della CNBC

Le vendite e i volumi di Coca-Cola sono tornati ai livelli del 2019 nel terzo trimestre, il che è stato particolarmente impressionante poiché molti dei suoi segmenti devono ancora riprendersi completamente dalla pandemia. Riassumendo la sua intervista con il CEO James Quincey, Sara Eisen della CNBC ha dichiarato:

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Sono tornati in categorie come i ristoranti con servizio rapido, in particolare quelli che sono inclini al digitale o hanno drive-through. Ma la Coca Cola è grande nelle crociere e negli stadi, ma i viaggi, il tempo libero e l’ospitalità devono ancora riprendersi completamente.

Quincey ha anche detto a Eisen che la Coca-Cola ha ripreso a spendere per il marketing dopo aver interrotto la pubblicità lo scorso anno a causa della pandemia globale. L’amministratore delegato ha convenuto che i problemi della catena di approvvigionamento e la carenza di manodopera sono sì dei problemi veri, ma si è detto fiducioso che non si tratti di un problema.

In termini di filiera, ovviamente, la situazione è tesa. Lo stanno affrontando su tutti i fronti, ma sono in grado di navigarlo. Hanno detto che non è stato un cataclisma. Lo stesso vale per i costi del lavoro, i costi di input delle materie prime più elevati, i costi più elevati per materiali come lattine e bottiglie; La Coca-Cola sta sentendo tutto, ma ha detto che non ostacola la redditività.

Performance finanziaria del Q3

Coca-Cola ha affermato che il suo reddito netto è stato di $2,47 miliardi, che si traduce in 57 centesimi per azione. Nello stesso trimestre dello scorso anno, il suo reddito netto è stato limitato a $1,74 miliardi o 40 centesimi per azione. Rettificato per gli articoli una tantum, l’azienda statunitense ha guadagnato 65 centesimi per azione.

La multinazionale con sede in Georgia ha generato $10,04 miliardi di entrate che rappresentano una crescita annualizzata del 16,1%, secondo il comunicato stampa sugli utili. Secondo FactSet, gli esperti avevano previsto 58 centesimi di EPS rettificato su $9,77 miliardi di entrate.

Guidance futura

Per l’anno fiscale 2021, Coca-Cola prevede ora una crescita fino al 17% su base annua dei suoi utili rettificati per azione. In confronto, gli analisti chiedono invece un aumento del 15,9%. La società quotata al NYSE prevede che le sue entrate organiche aumenteranno del 15% quest’anno.

Nel terzo trimestre, Coca-Cola ha affermato che il volume dei casi unitari e i ricavi sono cresciuti in tutte le aree geografiche. La scorsa settimana, Morgan Stanley ha ribadito il suo rating “buy” su KO con un obiettivo di prezzo di $65 che rappresenta un rialzo vicino al 20% da qui.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro