Prezzo del greggio: si avvicina la driving season negli Stati Uniti

By: Faith Maina
Faith Maina
Faith è una giornalista di Invezz che si occupa di materie prime e industrie minerarie. Ha 6 anni di… leggi di piú.
on Mag 18, 2022
  • I futures sul Brent sono tornati sopra $113,00 al barile a $113,55 alle 08:12 GMT.
  • I futures WTI vengono scambiati a $114,44.
  • Negli Stati Uniti si avvicina la stagione estiva, quella in cui gli americani guidano di più.

Il prezzo del greggio è rimbalzato dai minimi di martedì a seguito di un miglioramento delle prospettive della domanda. I futures sul Brent sono tornati sopra $113,00 al barile a $113,55 alle 08:12 GMT. Allo stesso tempo, i futures WTI vengono scambiati a $114,44.

prezzo del greggio
Prezzo del greggio

Fondamenti

Il prezzo del greggio sta trovando supporto nell’inaspettato prelievo dalle scorte statunitensi. I dati diffusi martedì dall’American Petroleum Institute (API) hanno mostrato che le scorte di greggio sono diminuite di 2,445 milioni di barili nella settimana terminata il 13 maggio. Gli analisti si aspettavano un aumento di 1,533 milioni di barili, un leggero calo rispetto alla build della settimana precedente di 1,618 milioni. Gli investitori stanno ora aspettando una conferma di questa tendenza nei dati sull’inventario EIA previsti per la sessione di mercoledì.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Negli Stati Uniti si avvicina la stagione estiva, la driving season in cui gli americani guidano di più è quindi all’orizzonte. Questo aspetto è destinato a supportare la domanda di petrolio in un momento in cui i prezzi della benzina sono ai massimi storici. La decisione dell’amministrazione del presidente Biden di rilasciare una quantità significativa di greggio dalle Riserve petrolifere strategiche (SPR) non è stata sufficiente per far fronte all’impennata dei prezzi.

In effetti, i prezzi della benzina sia alla pompa che nei contratti futuri sono a un livello senza precedenti. In tutti gli Stati Uniti, i prezzi della benzina alla pompa sono in media superiori a $4 per gallone. In California, l’importo ha superato i $6 per gallone.

Oltre alla rigidità del mercato statunitense, il previsto allentamento dei lockdown in Cina causati dal COVID-19 ha ulteriormente rafforzato le prospettive della domanda di petrolio greggio. In particolare, le misure restrittive emanate dal principale consumatore di petrolio al mondo sono alla base delle oscillazioni dei prezzi che hanno caratterizzato il mercato petrolifero da circa due mesi.

Shanghai, il centro finanziario cinese, ha registrato zero nuovi casi al di fuori della quarantena del governo per il terzo giorno consecutivo. Mentre i dati porteranno probabilmente allo svolgimento dei rigorosi limiti imposti, ci sono stati focolai del virus in altre parti del Paese asiatico. Ciò include la sua area portuale settentrionale di Tianjin, la città di Guang’an nel Sichuan e il distretto di Fengtai a Pechino.

Tra questi fattori rialzisti, mi aspetto che il prezzo del greggio continui a oscillare intorno a $103,00 mentre gli investitori attendono ulteriori indicazioni dai dati sulle scorte EIA. I dati rialzisti potrebbero spingere i future sul Brent a $116,65. Sul lato inferiore, il livello psicologico di $110 rimarrà una zona di supporto che vale la pena tenere d’occhio per il resto della settimana.

prezzo del greggio
Prezzo del greggio
Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, Capital.com
9.3/10