MacroStrategy: chiamata a margine di Bitcoin?

By: Dan Ashmore, CFA
Dan Ashmore, CFA
Dan è un analista di dati presso Invezz, combina competenze quantitative e un background macro per redare analisi su… leggi di piú.
on Giu 16, 2022
  • MacroStrategy è ora in calo di $1,3 miliardi sul suo investimento di $4 miliardi in Bitcoin.
  • Tuttavia, i timori di una richiesta di margine una volta che Bitcoin ha raggiunto $21.000 sembrano infondati.
  • Le azioni rimangono altamente correlate con Bitcoin e ora sono scese dell'88% dai massimi storici.

Come probabilmente saprai, se detieni anche solo $1 in crypto, i mercati vanno malissimo in questo momento. Ethereum è sceso sotto i $1.000 questa mattina, mentre Bitcoin si aggira intorno a $20.000, numeri che sono ben lontani da quelli che abbiamo visto durante la pandemia. Ma c’è un titolare che forse perde anche più di chiunque altro.

MacroStrategy

Uno dei più grandi rialzisti di Bitcoin di tutti è Michael Saylor, il CEO di MicroStrategy. Wikipedia mi dice che MicroStrategy è “un’azienda americana che fornisce business intelligence, software mobile e servizi basati su cloud”, ma in realtà è una holding di Bitcoin, visto che detengono quasi 130.000 Bitcoin nel proprio bilancio.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

La cronologia di questi acquisti può essere vista di seguito.

Tutti gli acquisti di cui sopra, esclusi i primi tre, sono ora in rosso, con perdite totali attualmente a $1,31 miliardi. Il prezzo medio per bitcoin è di $30.700, quasi il 50% in più rispetto al prezzo di mercato attuale, il che significa che la scommessa di $3,97 miliardi ora vale $2,66 miliardi.

Ho tracciato sia l’investimento di $3,97 miliardi che la perdita di $1,31 miliardi rispetto ad alcuni dati finanziari dai recenti rapporti sugli utili di MicroStrategy (tutti i dati dopo 12 mesi).

Chiamata a margine

Come se MicroStrategy non fosse già abbastanza in pericolo, in calo dell’88% dai massimi storici con il crollo del prezzo del Bitcoin, i sussurri di possibili richieste di margine hanno iniziato a circolare.

Questo è incentrato su un prestito triennale di $205 milioni che MacroStrategy ha contratto all’inizio di quest’anno dalla banca focalizzata sulle criptovalute Silvergate, che è stata protetta da 19.466 bitcoin. Il numero di $21.000 è stato notevole dato che il presidente di MicroStrategy Phong Le aveva affermato a maggio che “Bitcoin deve dimezzarsi a circa $21.000 prima di avere una richiesta di margine”.

Tuttavia, il lato positivo è che non credo che questa richiesta di margine sia a rischio, data la quantità di bitcoin non vincolato sul bilancio di MacroStrategy che potrebbe essere registrato. Le aveva detto altrettanto, aggiungendo che “prima che arrivi al 50%, potremmo contribuire con più Bitcoin al pacchetto collaterale, quindi non ci arriva mai”, mentre il CEO Michael Saylor ha detto ieri alla CNBC che “la cosa del margin call è molto rumore per niente”.

Prezzo delle azioni

Anche se questo senza dubbio soddisferà gli investitori di MacroStrategy, non ci sono molte altre buone notizie. E qualsiasi dubbio su ciò che guida l’azione dei prezzi di MicroStrategy può essere tranquillamente messo a tacere guardando il grafico sottostante (il mix di colori mi fa venire il mal di testa, ma siamo onesti, è un grafico brutto, non importano i colori).

È stato un periodo torrido per gli investitori e non ricordo l’ultima volta che ho controllato il mio portafoglio notando un bel rialzo. Ma comunque, potrei essere come MacroStrategy, quindi immagino che non sia poi così male.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, Capital.com
9.3/10