Esclusivo: Trenchev di Nexo afferma che ci sono voluti due anni per finalizzare l'acquisizione della partecipazione in US Bank

Di:
su Set 27, 2022
Listen to this article
  • Nexo ha acquisito una partecipazione nella holding della banca statunitense Summit National
  • Nexo si sposta verso lo status di banca, continuando a crescere nonostante il mercato ribassista
  • Nexo si è separata dalla massa, mostrando un giudizio misurato poiché molte aziende rivali hanno vacillato

Nexo, la piattaforma di prestito di criptovalute ha fatto l’annuncio storico di aver acquisito una partecipazione in Hulett Bancorp (DBA Mode Eleven), la holding che possiede la Summit National Bank, una banca statunitense con statuto federale.

L’operazione consentirà a Nexo di offrire ai propri clienti statunitensi, sia retail che istituzionali, servizi che fino ad oggi sono stati riservati principalmente alla clientela bancaria. Questi includono la possibilità di aprire conti bancari, prestiti garantiti da attività, programmi di carte, nonché soluzioni di deposito a garanzia e custodia tramite la Summit National Bank.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Forse l’aspetto più notevole è la regolamentazione, poiché gli Stati Uniti ovviamente tengono d’occhio tutto ciò che riguarda il settore bancario. Questo è il primo passo che un lender di criptovalute ha compiuto per spostarsi verso una banca e sarà probabilmente visto come uno spartiacque per il settore in generale.

Antoni Trenchev, co-fondatore e Managing Partner di Nexo, ha parlato in esclusiva con Invezz.

È stato uno sforzo erculeo per essere sicuri – uno che ha richiesto due anni per essere finalizzato – ma ne è valsa la pena poiché Nexo ora svelerà ulteriori piani e sviluppi per la sua crescita come azienda

ntoni Trenchev, co-fondatore e Managing Partner di Nexo

È davvero una mossa importante da parte di Nexo e un segno positivo che i regolatori stanno entrando a far parte di società ben gestite nello spazio delle criptovalute. Da parte sua, Nexo si sta separando dalla cattiva reputazione con cui molte società di criptovalute sono state etichettate durante la crisi all’inizio di quest’anno.

La dichiarazione di fallimento di Celsius è stato il colpevole principale e l’avvicinamento di Nexo a una banca oggi probabilmente placherà ogni dubbio sul fatto che non avrebbero mai dovuto essere classificati nella stessa fascia di Celsius, BlockFi o qualsiasi altro lender di criptovalute avventato.

Quanto a Summit Bank, punta a reinventarsi come una moderna banca FinTech digitale. Negli ultimi anni abbiamo assistito all’ascesa delle banche FinTech, tra cui Revolut: è diventata la società privata più preziosa del Regno Unito con una valutazione di 28 miliardi di euro l’anno scorso. Questa è sicuramente una mossa che porterà l’azienda più al passo con i tempi.

“Siamo lieti di dare il benvenuto a bordo a Nexo”, ha affermato Forrest Gilman, presidente del consiglio di amministrazione e presidente della banca statunitense. “Siamo entusiasti di collaborare con Nexo, combinando i punti di forza e valori di Summit National Bank tradizionali con la nostra visione per il futuro della banca. L’impegno attivo di Kalin nel Consiglio rafforza il nostro lavoro sulla trasformazione della banca in una vera e propria banca FinTech all’avanguardia con accesso a nuovi clienti”.

In conclusione, è davvero impressionante da parte di Nexo, che continua a crescere nonostante il mercato ribassista paralizzi il resto del mercato. L’attestazione delle sue riserve di asset, fornendo assicurazioni agli investitori che le sue passività sono coperte, ha contribuito a spingerlo in prima linea nel mercato dei prestiti.

Ora si sta muovendo per essere considerata più simile a una banca. Questo è un passo molto positivo.