L'argento è un buon acquisto a dicembre 2022?

Di:
su Dec 1, 2022
Listen to this article
  • Il prezzo dell'argento sta salendo questo novembre
  • Gli investitori continueranno a seguire attentamente i commenti della Fed
  • L'importante livello di supporto si trova a 20$

Il prezzo dell’argento è passato da 19,10$ a 22,24$ dall’inizio di novembre 2022 e il prezzo attuale è di 21,62€.

L’inflazione ha iniziato a dare segnali di allentamento negli Stati Uniti e, per questo motivo, gli investitori sperano che la Federal Reserve possa accennare a rallentare il ritmo degli aumenti dei tassi di interesse.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il mercato del lavoro negli Stati Uniti si sta indebolendo, che è anche uno dei motivi per cui la banca centrale americana potrebbe rivedere e abbassare i suoi piani.

La politica monetaria aggressiva della banca centrale degli Stati Uniti ha influenzato positivamente il dollaro USA nel periodo degli ultimi mesi e la forza più significativa alla base del calo del prezzo dell’argento è stata l’apprezzamento del dollaro USA.

I tassi di interesse elevati hanno influenzato negativamente lo status di Silver come copertura contro l’aumento dell’inflazione poiché si sono tradotti in costi opportunità più elevati per detenere l’attività non redditizia.

Il tasso sui fondi federali è ora compreso tra il 3,75% e il 4%, che è il livello più alto dal gennaio 2008, e gli investitori continueranno a osservare ogni dato che potrebbe influenzare la decisione della Federal Reserve.

Se la Fed rallenta il ritmo degli aumenti dei tassi di interesse o addirittura annuncia un allentamento monetario, il dollaro USA si deprezzerà mentre il prezzo di questo metallo prezioso avanzerà al di sopra dei livelli attuali. Carlo Alberto De Casa, analista esterno di Kinesis Money, ha dichiarato:

Nel complesso, lo scenario sta migliorando sia per l’oro che per l’argento. L’oro è in una fase di consolidamento dopo i recenti guadagni e i mercati sono in attesa di maggiore chiarezza dalla Fed.

Gli investitori dovrebbero anche tenere presente che l’economia globale affronta un rischio di recessione che potrebbe intaccare gli utili societari e i mercati azionari. L’argento è considerato un bene rifugio e gli investitori di solito si spostano verso beni rifugio in tempi di recessione.

Tutti gli occhi sono puntati sulla Federal Reserve americana

Coloro che sono interessati a investire in materie prime come l’argento dovrebbero considerare che, nonostante l’attuale rialzo, il rischio di un altro calo non è ancora finito.

Se la Fed assumerà una posizione hawkish alla riunione di dicembre, il dollaro statunitense si rafforzerà e l’argento scenderà, probabilmente di nuovo al di sotto del livello di 20$.

L’apprezzamento del dollaro USA ha un’influenza negativa sull’argento, e il prezzo di questo metallo prezioso non farebbe alcun balzo significativo fino a quando la Fed non sposterà la sua politica da falco e tornerà all’allentamento monetario.

Fonte dati: tradingview.com

L’importante livello di supporto si trova a 20$ e se il prezzo scende al di sotto di questo supporto, sarebbe un solido segnale di “vendita”. Il prossimo obiettivo di prezzo potrebbe essere di circa 18$ o anche inferiore.

Dall’altro lato, se il prezzo supera i 23$, sarebbe un segnale per scambiare l’argento, e abbiamo una via aperta per la resistenza a 25$.

Riepilogo

Il prezzo dell’argento è avanzato dai suoi recenti minimi inferiori a 20$ e potremmo vedere prezzi ancora più alti nei prossimi giorni se la Fed rallenta il ritmo degli aumenti dei tassi di interesse. Se il prezzo supera i 23$, sarebbe un segnale per scambiare l’argento e avremmo la via aperta per una resistenza a 25$.