Perché i mercati delle criptovalute sono in rialzo? Occhi sul mercato in questa settimana molto importante

Di:
su Jan 9, 2023
Listen to this article
  • I mercati delle criptovalute sono balzati al di sopra delle aspettative di inflazione più deboli
  • Gli investitori sperano che la Fed abbandoni la politica dei tassi di interesse da falco prima del previsto
  • L'ultima lettura dell'inflazione, che sarà pubblicata giovedì, potrebbe comportare una settimana di volatilità

Il mercato delle criptovalute è salito alla grande quest’anno, grazie alle monete che lo hanno riportato ai tempi del 2020 con un’impennata notevole.

Questi movimenti di prezzo sono derivati dall’ottimismo che il polverone dell’inflazione si stia posando. Abbiamo visto l’inflazione europea scendere al di sotto delle aspettative la scorsa settimana, attestandosi al 9,2% contro le aspettative del 9,5% e in calo rispetto al 10,1% del mese precedente.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

La rinnovata speranza deriva da un aumento di 50 punti base dei tassi di interesse il mese scorso nel Regno Unito, in Europa e negli Stati Uniti, dopo i precedenti aumenti di 75 punti base. L’aumento più lento riflette il fatto che mentre l’inflazione rimane elevata, i numeri suggeriscono che forse ha raggiunto il picco e, con due mesi di letture positive, le cose sembrano almeno migliori rispetto allo scorso anno.

Questo era tutto ciò che il mondo della criptovaluta aveva bisogno di sentire affinché i prezzi aumentassero. Anche se abbiamo iniziato il nuovo anno da soli nove giorni, gli investitori in criptovalute si stanno godendo un po’ di tregua dopo l’apocalisse del 2022.

Cosa aspettarsi dalle criptovalute questa settimana?

Il grande giorno è giovedì, giorno in cui verranno annunciati i dati sull’IPC degli Stati Uniti. Come da rituale mensile nell’ultimo anno o giù di lì, gli occhi saranno incollati agli schermi per scoprire quel numero fantomatico così importante. Una lettura più debole del previsto farebbe probabilmente balzare di nuovo il mercato.

D’altra parte, una lettura deludente potrebbe significare un’azione dei prezzi ancora peggiore del normale, tale è lo slancio raccolto dopo due mesi consecutivi di placidi dati sull’inflazione. I mercati sono saliti anche la scorsa settimana sulla scia del rapporto sui salari non agricoli, con gli investitori che hanno letto i dati come potenzialmente in grado di portare a un pivot della Fed prima del previsto.

Tuttavia, l’inflazione rimane molto elevata e il mercato del lavoro mostra ancora resilienza. Probabilmente abbiamo bisogno di vedere un po’ più di debolezza in quest’ultimo e un calo tangibile della domanda prima che la Fed allenti la sua promessa che farà tutto ciò che è in suo potere per precipitare nell’oblio e bombardare l’inflazione.

Aspettatevi volatilità nella prossima settimana

In ogni caso, potrebbe esserci volatilità nel mercato nella prossima settimana. Sin dal crollo dell’FTX all’inizio di novembre, i mercati delle criptovalute sono stati relativamente sereni. Ho tracciato il grafico della volatilità prima che Bankman-Fried rivelasse al mondo i suoi veri colori, e mostra chiaramente l’aumento della volatilità e il successivo calo a metà dicembre.

Le criptovalute sono quindi tornate a fare quello che hanno fatto per la maggior parte dell’ultimo anno, con qualche episodio isolato a parte, e cioè seguire il mercato azionario.

Dopo la lettura dell’IPC di giovedì, la prossima data chiave è quindi il 1 ° febbraio. Questo è il momento in cui si svolgerà la prossima riunione del FOMC, o in altre parole, quando la Fed annuncerà i suoi ultimi piani riguardanti gli aumenti dei tassi di interesse.

Le orecchie saranno tese a captare ogni parola della persona più importante nei mercati in questo momento, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell, mentre esprime i suoi pensieri e indicazioni su ciò che sta per accadere dopo.

L’anno scorso, la Fed è aumentata sette volte, poiché è diventato abbondantemente chiaro che l’inflazione era un problema che non poteva più essere ignorato.

Riflessioni finali

In conclusione, è chiaro che questa è una settimana importante, e l’economia si trova ad un bivio. L’ottimismo può portarci a credere che l’inflazione ha davvero raggiunto il picco? O il mercato verrà riportato giù come un pugno nello stomaco da numeri più alti del previsto?

Il numero di inflazione di base potrebbe probabilmente essere ancora più importante del numero principale. L’inflazione core elimina i prezzi più volatili di cibo ed energia, pensando che questi siano meno influenzati dalla politica monetaria. In genere, è la figura su cui spesso si concentrano i responsabili politici.

Con i prezzi del gas che sono scesi dall’anno scorso, la cifra CPI sarà potenziata dal fatto che queste cifre più elevate usciranno dall’indice con i dati di un mese in più. Quindi, la figura centrale potrebbe assumere un’importanza ancora maggiore.

Qualunque sia il numero, tuttavia, i mercati delle criptovalute lo fisseranno per decidere se continuare o meno questo rally del 2023.