Barclays, FactSet presenta uno strumento per rafforzare la trasparenza nel mercato obbligazionario

By: Damian Wood
Damian Wood
Essendo un operatore di borsa esperto, gestisco da solo il mio piccolo portafoglio di azioni e investo in diversi… read more.
on Gen 16, 2020
  • La banca multinazionale con sede a Londra, Barclays Plc e il fornitore di servizi dati FactSet, hanno accettato di collaborare per promuovere la trasparenza sul mercato obbligazionario opaco.
  • Le aziende hanno elaborato un'applicazione che analizza una serie di dati dei mercati finanziari per valutare la liquidità di migliaia di obbligazioni.
  • Lo strumento denominato Liquidity Cost Scores (LCS), si occuperà di uno dei problemi cronici dei mercati obbligazionari, la liquidità.

La banca multinazionale con sede a Londra, Barclays Plc e il fornitore di servizi FactSet hanno accettato di collaborare per promuovere la trasparenza sul mercato obbligazionario fin troppo “opaco”.

Barclays è una delle più antiche istituzioni finanziarie a livello mondiale, che esiste da oltre 325 anni. L’amministratore delegato Jes Staley attualmente dirige la banca, e mercoledì ha dichiarato che rilascerà sul mercato uno strumento che analizza lo stato di liquidità di oltre 22.000 obbligazioni a disposizione dei sottoscrittori di FactSet. La banca prevede di fare leva su alcuni dei suoi dati interni su oltre 50.000 miliardi di dollari di titoli a reddito fisso.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Data la loro centralità sui mercati finanziari globali, i dati stanno diventando la prossima frontiera per le banche. Con l’accesso a tonnellate di transazioni relative ad assicuratori, hedge fund, fondi pensione e gestori patrimoniali, gli istituti finanziari stanno ora inventando nuove modalità di utilizzo di tali informazioni.

Le banche di Wall Street, come la Goldman Sachs e la JP Morgan Chase hanno ingaggiato esperti di dati per raccogliere grandi quantità di informazioni che li aiutino a trarre le principali conclusioni in merito a varie previsioni e strumenti finanziari.

Il responsabile globale dei contenuti e delle soluzioni tecnologiche di FactSet, Rich Newman ha dichiarato: “I nuovi dati e la nuova tecnologia stanno guidando il cambiamento in tutto il settore degli investimenti a un ritmo senza precedenti, e assistiamo sempre più spesso a questo impatto sul reddito fisso”.

Il nuovo strumento della Barclays, soprannominato “Liquidity Cost Scores (LCS)”, è un algoritmo di programmazione informatica in grado di compilare e analizzare i prezzi bidirezionali fissati dai trader rispetto a centinaia di titoli nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in altri mercati globali emergenti.

Lo strumento esprimerà il costo di una transazione immediata di tipo istituzionale bidirezionale come percentuale del prezzo delle obbligazioni.

“I gestori patrimoniali tendono a preferire un’analisi della liquidità che sia intuitiva. LCS si basa sulle quotazioni effettive bidirezionali dei nostri trading desk. Il suo calcolo non comporta complessi modelli matematici”, ha dichiarato Amy Mignosi del team di vendita della Barclays Live al Wall Street Journal durante un’intervista.

Nei primi anni 2000, la Barclays è stata uno dei rinomati sviluppatori di sistemi di valute focalizzati sulla tecnologia, insieme alla DeutscheBank AG.

Oggi la banca sta risolvendo un problema cronico dei mercati obbligazionari: la liquidità, sempre ammesso che le ultime notizie siano rilevanti, grazie ai dati raccolti da più di tre secoli.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro