BP ottiene una quota del 49% in una joint venture per la vendita al dettaglio di carburanti con Reliance Industries

Scritto da: Wajeeh Khan
Luglio 12, 2020
  • BP ottiene una quota del 49% nella joint venture per la vendita di carburanti con Reliance Industries.
  • Il patrimonio netto del proprietario di Reliance, Mukesh Ambani, supera quello di Warren Buffet.
  • RBML amplierà la rete e la forza lavoro per essere leader nelle soluzioni a basse emissioni di carbonio.

La British Petroleum (LON: BP) ha dichiarato sabato che ha investito 790 milioni di sterline nelle industrie indiane Reliance Industries. L’investimento, ha aggiunto, porterà il principale fornitore di petrolio britannico a una quota di minoranza nel settore della vendita al dettaglio di carburante di Reliance. BP ha recentemente raccolto 9,50 miliardi di sterline attraverso la sua prima emissione di obbligazioni ibride.

Le azioni di BP hanno chiuso a 17,83 sterline per azione venerdì, il che rappresenta un calo del 40% rispetto allo scorso anno nel mercato azionario, dopo aver recuperato da un minimo di 12,76 sterline per azione a marzo, quando l’impatto della pandemia di Coronavirus in corso ha raggiunto il suo apice. Al momento, British Petroleum ha una capitalizzazione di mercato di 75,49 miliardi di sterline.

Il patrimonio netto di Mukesh Ambani supera quello di Warren Buffet

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

L’accordo con la più grande società privata indiana è stato originariamente annunciato nel 2019. Il recente pagamento, come da BP, conclude l’accordo che gli farà ottenere una quota del 49% nella joint venture in India che le due società chiameranno Reliance BP Mobility Limited (RBML). La restante quota del 51% rimarrà a Reliance.

L’accordo ha anche portato il proprietario di Reliance, Mukesh Ambani, a superare il patrimonio netto di Warren Buffet. Ambani è ora il settimo uomo più ricco del mondo. Secondo Ambani:

“Reliance sta espandendo la sua forte e apprezzata partnership con BP, per stabilire una presenza pan-indiana nella vendita al dettaglio e nei carburanti per l’aviazione”.

RBML vanta attualmente una rete di oltre 1.400 siti di vendita al dettaglio di carburanti. Secondo quanto riportato da Ambani, l’obiettivo è di espandere questa rete a oltre 5.500 siti nei prossimi 5 anni per trasformare RMBL in un leader nelle soluzioni a basse emissioni di carbonio.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

RBML dovrà espandere la sua forza lavoro del 300%

Gli ambiziosi piani richiederanno a RBML di impegnarsi ad espandere la propria forza lavoro nelle stazioni di servizio del 300%. Attualmente ha una forza lavoro di 20mila persone, che deve essere aumentata a 80mila nei prossimi 5 anni. La joint venture si concentrerà anche sull’espansione della sua presenza negli aeroporti dagli attuali 30 a un minimo di 45 siti nei prossimi anni.

Anche il CEO di BP, Bernard Looney, ha commentato la notizia e ha detto:

“Le capacità digitali, la competenza tecnica e la portata di Reliance completano le nostre offerte internazionali di carburanti e servizi. L’annuncio è un’altra pietra miliare nel nostro obiettivo comune di servire il consumatore indiano. Questa nuova impresa è un’opportunità unica per costruire un’attività leader e in rapida crescita che possa contribuire a soddisfare le richieste dell’India e a creare nuove ed entusiasmanti opzioni digitali e a basse emissioni di carbonio per il futuro”.