Il prezzo delle azioni Sanofi sale con l’accordo sul vaccino da 500 milioni di sterline

By: Michael Harris
Michael Harris
Specializzato in economia dal mondo accademico, con una passione per il trading finanziario, Michael Harris ha collaborato regolarmente a… read more.
on Lug 29, 2020
  • Sanofi ha aggiornato le previsioni sugli utili per il 2020 grazie alla forte performance nel Q2.
  • Il farmacista francese ha dichiarato che il suo reddito netto è aumentato del 5,6% a 1,6 mrd di euro nel Q2.
  • Il prezzo delle azioni Sanofi è intorno a 90,00, pochi giorni dopo aver registrato un massimo a 96,00.

Le azioni di Sanofi (EPA: SAN) hanno guadagnato oggi circa l’1% dopo che il governo del Regno Unito ha accettato di acquistare vaccini per il COVID-19 da Sanofi e GlaxoSmithKline (LON: GLK) per 500 milioni di sterline. Inoltre, il colosso francese ha aumentato oggi le previsioni sugli utili per il 2020.

Analisi fondamentale: previsione degli utili aggiornata

Sanofi, la quinta compagnia farmaceutica al mondo per vendite di farmaci da prescrizione, ha aggiornato oggi le previsioni sugli utili per il 2020 dopo aver segnalato un aumento delle entrate. Il colosso francese ha dichiarato che il suo reddito netto è aumentato del 5,6% a 1,6 miliardi di euro nel secondo trimestre.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Ciò è stato possibile grazie alle misure di riduzione dei costi che hanno consentito all’azienda di risparmiare 990 milioni di euro nella prima metà dell’anno. Il mese scorso, il farmacista francese ha annunciato l’intenzione di tagliare 1.680 posti di lavoro al fine di ridurre al minimo i costi e aumentare i profitti.

Inoltre, la società ha generato 11,7 miliardi di sterline vendendo azioni di Regeneron due mesi fa. Di conseguenza, Sanofi ha dichiarato che ora prevede una crescita degli utili per azione del 6-7% quest’anno, in aumento dal 5%.

“Sono orgoglioso di ciò che il team ha ottenuto nel secondo trimestre. Anche con alcuni venti contrari alla pandemia di COVID-19, abbiamo ottenuto una crescita degli utili grazie agli affari fatti”, ha affermato Paul Hudson, CEO di Sanofi.

Sanofi ha riferito che i suoi ricavi sono scesi del 3,4% attestandosi a 8,2 miliardi di euro. Ciò è dovuto principalmente a una diminuzione del 6,8% delle vendite di vaccini tra i viaggi internazionali limitati e un calo dell’8% nelle vendite del settore sanitario dei consumatori.

Separatamente, il governo britannico ha annunciato di aver siglato un accordo per l’acquisto di 60 milioni di dosi del potenziale vaccino per il COVID-19 con GSK e Sanofi in un accordo del valore di 500 milioni di sterline.

“Con il nostro partner GSK, siamo lieti di cooperare con il governo del Regno Unito, così come molti altri Paesi e organizzazioni globali in quanto parte dei nostri continui sforzi per sviluppare un vaccino sicuro ed efficace e renderlo disponibile il più rapidamente possibile”, ha affermato Thomas Triomphe, vicepresidente esecutivo e capo globale di Sanofi Pasteur.

Analisi tecnica: il prezzo delle azioni si rialza dal supporto

Il prezzo delle azioni Sanofi ha guadagnato circa l’1% dopo che il colosso francese ha aggiornato le sue previsioni sugli utili. Le azioni sono ora quotate intorno al limite di 90,00, pochi giorni dopo aver registrato il valore massimo degli ultimi 5 anni vicino alla soglia di 96,00.

Grafico settimanale delle azioni Sanofi (TradingView)

L’improvviso profitto ha spinto il prezzo delle azioni Sanofi al ribasso per colpire un importante supporto, costituito da 100-DMA, 200-DMA e linea di tendenza diagonale, a 87,50. Ciò ha offerto un’opportunità di acquisto per gli investitori che si sono rapidamente mossi per spingere l’azione dei prezzi intorno al 3% in più.

In sintesi

Sanofi ha dichiarato che il suo reddito netto è aumentato del 5,6% nel secondo trimestre, il che ha spinto l’azienda a incrementare gli utili per azione del 6-7% quest’anno, in aumento dal 5%. Inoltre, il colosso farmacista francese ha accettato di vendere 60 milioni di dosi del potenziale vaccino COVID-19 insieme a GSK al governo britannico in un accordo del valore di 500 milioni di sterline.