I rendimenti dei bond dell’Eurozona calano per l’inflazione dell’Eurozona

By: Gannicus Oliver
Gannicus Oliver
Gannicus Oliver è un autore, consulente, appassionato di economia digitale e investitore. Vanta oltre tre anni di esperienza nei… read more.
on Set 2, 2020
  • I rendimenti dei titoli di Stato della periferia dell'Eurozona sono scesi solo dello 0,2%.
  • Le letture dell'inflazione europea sono attualmente l'obiettivo principale.
  • Il bond tedesco a 10 anni è aumentato fino al massimo dall'inizio di giugno, a -0,372% nell'early trade.

Martedì 1 settembre 2020 il rendimento delle obbligazioni dell’Eurozona è sceso dai recenti massimi durante l’early trade a causa della rilevazione dei dati della Germania di agosto.

Secondo il sondaggio di Reuters, le informazioni hanno mostrato una lettura dell’inflazione con un calo di circa lo 0,2%, anche se potremmo riscontrare un ulteriore calo in territorio negativo.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

I dati sono arrivati dopo la lettura dei dati della Germania di lunedì scorso e hanno mostrato che i prezzi al consumo sono diminuiti per la prima volta in più di quattro anni, il che ha provocato una piccola scossa nel mercato.

L’inflazione nell’Eurozona sono al centro dell’attenzione questa settimana dopo l’annuncio della Fed statunitense

Le letture dell’inflazione dell’Eurozona sono state al centro dell’attenzione dopo l’annuncio della scorsa settimana da parte della Federal Reserve statunitense che avrebbe iniziato a raggiungere una media di inflazione del 2% per periodi specifici invece di utilizzare una cifra obiettivo annuale. Tuttavia, questo annuncio ha diminuito le curve dei rendimenti sia in Europa che negli Stati Uniti.

Gli analisti di UniCredit hanno espresso la loro opinione dichiarando:

“È probabile che l’attenzione degli investitori su un break-even rimarrà elevata alla luce della discussione in corso sul fatto che il recente passaggio della Fed a obiettivi di inflazione media eserciterà pressioni sulle altre banche centrali affinché seguano. A questo proposito, si noti che l’inflazione break-even nell’Eurozona è aumentata relativamente meno che negli Stati Uniti”.

Le letture dell’inflazione in Germania e nell’Eurozona sotto osservazione

Il responsabile delle spese e dell’analisi del punteggio di credito di Commerzbank, Christoph Rieger, ha anche detto ai clienti:

“Le prime indicazioni in questo momento per l’inflazione dell’euro per tutto agosto dalla Francia dovrebbero sottolineare le sfide delle banche centrali nel raggiungere i loro obiettivi di inflazione”.

Inoltre, ha aggiunto dopo aver menzionato le aspettative di inflazione:

“Con questo, il break-even dell’euro a valori pre-crisi mantiene il potenziale di svantaggio, e tuttavia vediamo un valore maggiore nell’acquisto di cali dei bond superiori al -0,4% dei rendimenti a 10 anni”.

È essenziale sapere che i bond tedeschi a 10 anni sono aumentati brevemente al massimo di inizio giugno a -0,372% nell’early trade.

Il recente calo ha continuato a sollevare alcune preoccupazioni del mercato. Il bond a 10 anni è sceso di un punto base al -0,41%, scendendo così dai suoi massimi recenti dopo l’annuncio della Federal Reserve statunitense. Alcuni analisti ritengono insostenibile l’aumento delle aspettative di inflazione di mercato.

La Germania prevede di vendere 600 milioni di euro di obbligazioni indicizzate all’inflazione nel 2026 e 2046 nel mercato primario e gli esperti di mercato affermano che potrebbe avere effetto con un annuncio. D’altro canto, anche i rendimenti dei titoli di Stato italiani sono aumentati ai massimi di giugno, intorno all’1,17% nell’early trade, ma recentemente sono scesi di tre punti base all’1,13%.

Isabel Schnabel, un membro obbligazionario della Banca centrale europea, ha dichiarato che l’Eurozona non ha motivo di aggiungersi alle sue misure di stimolo. Le letture della Germania e dell’Eurozona verranno osservate da vicino le prossime settimane per eventuali cambiamenti.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money